martedì 18 febbraio 2020

Serie D - Gatti e Segura trascinano la Planet Smart City: vittoria importante con Beinaschese!

Planet Smart City BEA CHIERI SSDRL - ASD BEINASCHESE OTB 85-71
Parziali: 23-22, 39-29, 57-52.

BEA CHIERI: Poggio 10, Segura 23, Barbero 6, Scalzo 6, Stiffi, Gatti 37, Gile, Dembech, Dieng 3, Pavone ne, Nicolucci. All. Vassalli, Ass. Allisiardi, Prep. Turetta, Acc. Monteleone.

BEINASCHESE: Martina 12, Noce ne, Carbonaro 8, Papagno ne, Coluccino 8, Lieto 12, Tarsitano 2, Colmo 21, Dvornicich, Maisano 8. All. Trivero, Ass. Cammarota.

Edoardo Gatti in azione
PH: Riccardo Barge
Dopo la sconfitta della scorsa settimana in casa della capolista Gators che ha interrotto l'incredibile striscia di 12 successi consecutivi, la Planet Smart City BEA torna subito a vincere. Al PalaCascinaCapello arriva un avversario di talento ed esperienza come la Beinaschese, attualmente sesta in classifica e subito a ridosso del gruppo di testa, in piena corsa play-off e i Leopardi si presentano all'appuntamento con l'assenze di Pavone, in panchina per onor di firma, e Casetta e con Barbero e Gile che stringono i denti e giocano sul dolore. In delle condizioni difficili i chieresi non hanno messo in campo la miglior prestazione stagionale, ma hanno avuto il grande merito di azzannare la partita nei momenti topici del match. In grande evidenza l'incredibile prova di Gatti, autore di una doppia-doppia da 37 punti (con il 50% al tiro e 9/10 ai liberi) e 11 rimbalzi, ben coadiuvato dal giovane Segura con i suoi 23 punti (con il 60% al tiro) e 11 rimbalzi. Una vittoria importante, che mantiene BEA al secondo posto in classifica in un girone che ai piani alti si sta dimostrando combattuto ed equilibrato.

Alla palla a due coach Vassalli si presenta con Poggio, Gatti, Stiffi, Scalzo e Gile, a cui la Beinaschese risponde con Martina, Carbonaro, Colmo, Lieto e Maisano.
L'inizio della partita non è entusiasmante, con ritmi lenti e tanti errori da ambo le parti. Gatti fa capire da subito di essere in serata segnando i primi 9 punti locali (tra i quali un bellissimo alley oop su alzata di Scalzo e una tripla da sette metri), ma sull'altro fronte è Colmo a punire ogni minima disattenzione della difesa arancione, con un tiro dalla media e una bomba in transizione, a cui si aggiunge il bel canestro da centro area di Maisano per il 9-8 di metà frazione. Poggio fa valere tutta la sua esplosività nell'uno contro uno, ma la Beinaschese è brava a correre e colpire nei primi secondi dell'azione, con Martina per due volte dalla media e Carbonaro da tre che costringono al time-out BEA sull'11-15. Gatti e Martina si rispondo a suon di liberi, ma è l'ingresso di Segura a dare la sferzata di energia che serviva ai Leopardi: il classe 2000 è incisivo a rimbalzo e con 5 punti frutto di un bel arresto e tiro dalla media e un gioco da tre punti firma il contro sorpasso BEA. 23-22 a fine primo quarto.
Gli ospiti partono tornano in campo con piccolo 0-4 che li riporta in testa, ma ci pensa ancora "Edo" Gatti a spegnere subito gli entusiasmi ospiti: altri 7 punti filati per il 30-26 Planet Smart City. I giovani Dieng e Segura sono difensivamente un fattore, e sono proprio loro a propiziare l'allungo chierese: il primo nonostante qualche iniziale indecisione si fa ben valere a rimbalzo, il secondo mette grande intensità ed è efficace in contropiede, dove prima converte una sua rubata poi l'assist di Scalzo per il +9 BEA. Beinaschese fatica a trovare il canestro soprattutto per merito della difesa di casa, e si sblocca solo con un libero di Carbonaro e un rimbalzo offensivo di Coluccino negli ultimi 2 minuti. Altri 4 di un ottimo Segura però tengono gli ospiti a debita distanza: 39-29 alla pausa lunga.
Alla ripresa delle operazioni Maisano e Lieto provano ad accendere la rimonta, prontamente smorzata però da due triple consecutive di Scalzo. Dopo un secondo quarto dalle polveri un po bagnate però Beinasco si sblocca, e con un two-long di Maisano e due triple di Lieto e Colmo torna sul -4, costringendo coach Vassalli al time-out. Gli ospiti si spengono un po, ma anche BEA non trova più il canestro con la stessa continuità. Segura e Gatti danno ossigeno dalla linea della carità, con quest'ultimo che trova l'appoggio su imbucata perfetta si Scalzo che sembra dar là ad un nuovo allungo chierese. Così non è però, dato che Colmo, Lieto e Maisano riportano i viaggianti fino al -2 (52-50). Nel momento più difficile ci pensano ancora Gatti con una tripla complicatissima e Segura con un bel canestro da centro area a fissare il 57-52 del 30'.
Tutte e due le squadre ci credono e colpiscono con continuità, dando vita ad un inizio di ultima frazione davvero piacevole: Poggio ne mette 5, Gatti continua il suo show con un giro e tiro da applausi, ma dall'altra parte Coluccino e Colmo non sono da meno. Gatti però decide che è il momento di chiudere i conti: prima la tripla, quindi il libero convertendo la rubata di Barbero che riportano i Leopardi sul +12. La Planet Smart City prende fiducia e stringe le maglie in difesa: Scalzo è una piovra e arpiona due palloni, Poggio serve Barbero che infila un altro tiro dalla lunga per il +15 che costringe coach Trivero al time-out a 5' abbondanti dalla fine. La carica della Planet Smart City però non si ferma, e ancora con 4 di Segura e un libero di Gatti arriva sul +20. Beinasco ci prova ancora, ma prima Barbero con un'altra tripla, poi il solito "Edo" Gatti, quindi Dieng a sfruttare il no-look di Dembech sanciscono l'85-71 finale.

Domenica prossima la Planet Smart City BEA sarà di scena di nuovo al PalaCascinaCapello. Ospite il Don Bosco Rivoli, fanalino di coda del girone ma squadra in grande crescita, capace nelle ultime giornate di giocare alla pari con squadre di alta classifica. Un avversario da non sottovalutare per continuare spediti la marcia verso i play-off.

LEOPARDI, PRIDE!