giovedì 26 dicembre 2019

Tutto pronto per il 3° Torneo Nazionale Minibasket - II Memorial Francesca Caparelli

Come da tradizione nelle vacanze natalizie i Leopardi non si fermano! Da venerdì 27 a domenica 29 dicembre torna il Torneo Nazionale Minibasket, arrivato alla sua terza edizione, intitolato dallo scorso anno alla memoria di Francesca Caparelli, giovane atleta arancio-nera prematuramente scomparsa nel 2018.
La manifestazione, organizzata come sempre da BEA in collaborazione con gli amici di PMS Basketball, sarà riservata alla categoria Esordienti (classe 2008 - 2009) e vedrà sui campi del PalaCascinaCapello di Chieri, del PalaWojtyla di Cambiano e del PalaEinaudi di Moncalieri, confrontarsi dieci formazioni provenienti da tutta Italia.
Al via ci saranno infatti alcune delle migliori squadre piemontesi, come Don Bosco Crocetta, Derthona Basket, Torino Nord Academy Eridania Basket, le ragazze della Libertas Moncalieri, oltre ai padroni di casa di BEA e PMS (con i Leopardi unica società presente con due addirittura due formazioni!) insieme a due squadre provenienti da fuori regione. I toscani del Dukes Sansepolcro, alla seconda partecipazione dopo il 6° posto della scorsa stagione, e i liguri del Basket Pegli, anche loro presenti lo scorso anno dove si classificarono al 5° posto.
La formula del torneo prevede due gironi da cinque squadre ciascuno. Venerdì 27 e sabato 28 la fase a gironi, domenica 29 le finali, che culmineranno con la Finale 1°-2° posto in programma al PalaEinaudi di Moncalieri alle ore 14.30. Dalle 16.15 le premiazioni per tutte le squadre.

Il commento del GM di BEA Salvatore Morena:
Siamo felici e orgogliosi di chiudere l'anno solare con questa manifestazione sempre più bella e importante. Dedicare un momento di gioco e confronto di questa portata ai più piccoli è per noi motivo di grande soddisfazione, farlo nel ricordo di una ragazza speciale come Francesca lo rende ancora più speciale. Auguro a tutti i bambini che scenderanno in campo di giocare, confrontarsi e soprattutto divertirsi!

LEOPARDI, PRIDE!