martedì 17 dicembre 2019

Serie D - Settima meraviglia della Planet Smart City: vittoria anche sul campo dell'Atlavir!

POL. DIL. ATLAVIR - Planet Smart City BEA CHIERI SSDRL 52-68
Parziali: 17-21, 23-33, 29-44.

ATLAVIR: Incerpi 2, Mortara 4, Didero 6, Lanfaloni 2, Corrao 5, Gallo 10, Aruga 2, Tola 5, Marocco 5, Ghirardi 5, Murgia 6. All. Baldovin, Ass. Ghiani, Acc. Comazzi.

BEA CHIERI: Poggio 8, Sirbu, Barbero 10, Scalzo 3, Stiffi 3, Gatti 10, Bianco V., Gile 7, Casetta 4, Dembech 4, Pavone 11, Nicolucci 8. All. Vassalli, Ass. Allisiardi, Acc. Monteleone.

Alessandro Nicolucci in azione
PH: Riccardo Barge
Continua a vincere la Planet Smart City BEA, che al PalaSangone di Rivalta infila la settima vittoria consecutiva. Nonostante una falsa partenza, i chieresi sono stati bravi a rimettersi in sesto già prima della fine della prima frazione e poi dilatando il vantaggio fino a toccare le 20 lunghezze ad inizio dell'ultimo periodo, concludendo poi sul 52-68 finale. Una buona prova su un campo difficile, nonostante ancora le assenze importanti nel reparto lunghi di Segura, Dieng e "Pato" Bianco, di un gruppo che sta sempre di più trovando la sua identità e scalando la classifica soprattutto grazie ad una bella prova difensiva che ha concesso solo 12 punti ai locali nei 2 periodi centrali.

Alla palla a due coach Vassalli si presenta con Poggio, Pavone, Scalzo, Gile e la novità Stiffi, a cui coach Baldovin risponde con Mortara, Tola, Marocco, Ghirardi e Murgia.
Sono i padroni di casa ad uscire meglio dai blocchi di partenza: con grande energia su entrambe le metà campo Murgia e Tola portano l'Atlavir sul 9-2. BEA appare spaesata di fronte all'intensità dei locali, l'attacco stenta a girare e va a sbattere contro la fisica difesa giallo-blu, ma man mano riesce a trovare le giuste contromisure. Nel momento del bisogno capitan Gile si prende la squadra sulle spalle con un bel movimento in post e una tripla, Poggio lo imita dalla lunga e i Leopardi arrivano subito a contatto. Rivalta mette in difficoltà i chieresi con tanta intensità che si tramuta in rimbalzi offensivi e tanta fisicità, Incerpi, Corrao e Gallo tengono botta ma la Planet Smart City si sblocca e con Pavone, Scalzo e un canestro finale di Nicolucci termina la prima frazione in vantaggio sul 17-21.
Dalla seconda decina in poi, le percentuali di entrambe le squadre si abbassano. BEA infatti aggiusta una difesa che aveva peccato un po troppo nei primi minuti, concedendo davvero poco ai padroni di casa che da un lato trovano bene l'area ospite chiusa, dall'altra litigano con i ferri al tiro da fuori. Barbero entra in campo e da la scossa con un libero, una bomba e la solita difesa aggressiva, Poggio da ossigeno con un bel canestro in contropiede dopo la bomba di Corrao, ma l'attacco arancione si inceppa per qualche minuto. Ci pensa Gatti a svegliare Chieri: due liberi e una bomba dell'esterno ex-Biella mandano le due squadre negli spogliatoi sul +10 BEA.
Al rientro in campo la partita non cambia. La Planet Smart City parte forte, la manovra offensiva ospite è più corale e una tripla di Poggio sembra poter dare il là all'allungo chierese. Scalzo segna un libero e Pavone colpisce ancora dalla lunga, ma capitan Gile e compagni faticano a trovare con continuità la via del canestro. Sull'altro fronte però la difesa ospite è ancora concreta ed efficace, e con soli sei punti concessi nella decina (12 in totale nei quarti centrali), non lascia nessuno spazio di rimonta all'Atlavir.
Nell'ultima decina i Leopardi allunga ancora. Barbero e Nicolucci tengono il piede pigiato sull'acceleratore con BEA che raggiunge il +20 con meno di 6' da giocare con una bomba proprio di Nicolucci. Coach Vassalli concede tanto spazio ai giovani, che però forse si fanno sorprendere dall'energia dei rivaltesi. I ragazzi di coach Baldovin infatti non si danno per vinti e approfittando di qualche ingenuità di troppo del giovane quintetto chierese tornano a contatto, arrivando fino al -11. Un canestro di Casetta, tre liberi di Dembech in un finale piuttosto concitato e fisico e la tripla da oltre metà campo a fil di sirena di Stiffi fissano il punteggio sul 52-68.

Un'altra vittoria importante quindi per capitan Gile e compagni, che permette alla Planet Smart City BEA di agganciare il terzo posto in classifica in coabitazione con TTB e Carmagnola. Prossimo impegno per i chieresi domenica prossima, per l'ultima gara del 2019, quando al PalaCascinaCapello arriverà la Virtus Basket Fossano. Palla a due alle ore 19.00.

LEOPARDI, PRIDE!