giovedì 25 luglio 2019

Andrea Barbero rimane a casa!

Un vero Leopardo, un chierese nato e cresciuto in maglia BEA, capace prima di essere protagonista nel primo titolo giovanile della pallacanestro chierese, quindi di scalare posizioni fino ad arrivare in prima squadra da protagonista. 
BEA Chieri ssdrl è felice di comunicare che anche nella stagione sportiva 2019-20 Andrea Barbero farà parte della Prima Squadra dei Leopardi.

Spiccate doti atletiche, senso del canestro e difensore capace di rubare la palla a chiunque. Questo è l'identikit di "Barbe", guardia di 185 cm nata, cestisticamente e non a Chieri e prodotto del settore giovanile BEA. Il momento più alto del percorso nel vivaio arancio-nero di Andrea è sicuramente nel 2011, quando trascina la formazione Under 17 al Titolo Regionale, il primo di BEA e della storia della pallacanestro chierese. In seguito due anni in prestito a Carmagnola, dove  nonostante la giovane età inizia ad assaggiare il mondo senior in Serie C, per un'esperienza di grande crescita. 
Nel 2015 infatti "Barbe" è pronto a tornare a casa, nella prima squadra della sua città: un'annata importante, chiusa a 8.5 punti di media dove dimostra di essere uno dei giovani più interessanti della categoria e che gli vale la chiamata di nuovo in Serie C a Pino Torinese. Qualche problema fisico di troppo però gli impedisce di esprimersi al meglio in una squadra nella quale avrebbe potuto essere un riferimento fondamentale.
La scelta allora è quella di tornare ancora una volta a BEA dove nelle scorse due stagioni ha saputo ritagliarsi sempre un ruolo importante, soprattutto grazie alla sua capacità di scaricare in campo un energia capace di cambiare le partite in pochi minuti. Qualche rammarico per l'annata appena conclusa, dove nuovi problemi fisici lo hanno messo fuori gioco a febbraio togliendo alla squadra un'arma che avrebbe sicuramente fatto molto comodo.
Non si guarda indietro però: società e coach non hanno avuto dubbi nel confermare Andrea e così anche nella stagione alle porte il pubblico della sua Chieri potrà ammirare i canestri funambolici e le palle rubate di "Barbe".

Le parole del DS Stefano Piccionne:

Andrea, Barbe, è con noi fin da bambino, con noi è cresciuto e diventato un uomo. Purtroppo nella scorsa stagione il suo rendimento è stato alterno a causa di qualche problema fisico che speriamo non si ripresenti più ma l'idea di non continuare insieme non è mai stata considerata. 
La sua conferma porterà alla squadra un giocatore importante, capace di cambiare il ritmo della gara con grande facilità su ambo le metà campo. Andrea porta con se non solo capacità tecniche indiscutibili, ma anche valori umani importanti per tutto il gruppo.


Le parole di Andrea dopo la conferma:
Sono contento di fare di nuovo parte di questo gruppo, nella società che mi ha cresciuto e che mi ha sempre dato fiducia, anche nei momenti più complicati.
Dopo una stagione difficile, condizionata da problemi fisici, ho tanta voglia di riscattarmi: sono pronto a dare la carica di energia alla squadra. Ci vediamo in campo!

LEOPARDI, PRIDE!