lunedì 1 aprile 2019

Serie D - Brutto scivolone a Beinasco

ASD BEINASCHESE OTB - BEA CHIERI SSDRL 77-59
Parziali: 24-10, 38-14, 65-32. 

BEINASCHESE: A. Martina 21, Supertino 15, Colmo 13, Uccello 10, Barbato 7, C. Martina 7, Caronia 2, Peyrani 2, Carta, Tarsitano. All. Trivero, Ass. Zorzetto.

BEA CHIERI: Brito 14, Navone 12, Poggio 10, Caratozzolo 8, Diop 6, Benedicenti 5, V. Bianco 2, Gile 2, P. Bianco, Segura Aosta, Stiffi. All. Allisiardi, Ass. Morena, Mussio, Acc. Monteleone. 

Nella complicata trasferta di Beinasco, arriva una cocente sconfitta per i Leopardi della Serie D griffata BEA Chieri. Gli Arancioni infatti si sono dovuti piegare di fronte ad un'ottima Beinaschese, squadra in forma e con tanto talento ed esperienza dalla sua, dopo una prestazione però tutt'altro che esaltante. Poca energia e poca concentrazione per dei Leopardi con ancora problemi fisici che sicuramente ne hanno minato una prova decisamente peggiore rispetto alle ultime viste, frutto di poca aggressività in difesa ed un attacco a dir poco dalle polveri bagnate.

Jason Brito
Alla palla a due coach Allisiardi si presenta con Navone, Caratozzolo, Poggio, Gile e Diop, a cui i padroni di casa rispondono con A. Martina, Barbato, Colmo, Supertino e Uccello. L'inizio fa capire subito quale sarà il leitmotiv della gara: Beinasco esce meglio dai blocchi di partenza, Colmo brucia subito la retina dai tre punti, Uccello colpisce per due volte nel pitturato ed in un amen è 6-0. BEA si sblocca con un rimbalzo convertito in due punti da Diop, Poggio lo segue con 4 in fila ma Martina si scatena ed in penetrazione firma il 12-6 che costringe Chieri al time-out. La sospensione però non porta gli effetti sperati, la manovra arancione rimane affrettata e poco equilibrata e troppo spesso offre il fianco al contropiede locale guidato da un Martina da 11 punti nella frazione. Il risultato è un primo quarto da 24-10 in favore dei locali.
Se nella seconda decina BEA aggiusta la difesa, concedendo solo 14 punti a Colmo e compagni, l'attacco arancione produce la miseria di 4 segnature, frutto di un canestro e due liberi di Brito. A nulla servono rotazioni e scelte tattiche per cambiare i risultati di un attacco che non trova mai il fondo della retina, all'intervallo così Beinasco ha ancora allungato, portandosi sul 38-14.
Dopo l'intervallo i ritmi si alzano e le due squadre si rispondono colpo su colpo. Poggio e Caratozzolo attaccano di energia il ferro, ma sull'altro lato Supertino e Uccello rispondono prontamente. Dopo qualche minuto di continuità offensiva, i chieresi ricominciano a litigare con i ferri, i locali ne approfittano e con Supertino e Barbato allargano ancora il gap. Navone e Gile provano a tamponare, ma al 30' il tabellone recita un impietoso 65-32.
Nell'ultima frazione i Leopardi sono bravi a sfruttare il rilassamento dei beinaschesi, con i giovani protagonisti guidati da Brito, Navone e Caratozzolo con finalmente un po di energia in più per ricucire almeno parzialmente il gap fino al 77-59 finale.

Una serata "no" quindi per i chieresi, che ne minano la possibilità di agganciare proprio la Beinaschese nel gruppone del quinto posto in classifica, ma che, complice anche la sconfitta di Reba a Mondovì, mantiene BEA al settimo posto, con ancora ottime possibilità di arrivare ai play-off. Snodo cruciale verso questo obiettivo sarà la sfida casalinga di domenica 07/04, quando al PalaCascinaCapello arriverà l'Amatori Savigliano.

LEOPARDI, PRIDE!