lunedì 8 aprile 2019

Serie D - BEA vince con Savigliano ed anche quest'anno è ai Play-Off!

BEA CHIERI SSDRL - OPEN SPACE ASC SAVIGLIANO 78-65 
Parziali: 12-20, 29-33, 53-52. 

BEA CHIERI: Poggio 12, Segura 2, Benedicenti 14, Taricco 2, Stiffi, Diop 5, Bianco V., Gile 13, Bianco P. 2, Navone 10, Brito 16, Caratozzolo 2. All. Allisiardi, Ass.
Morena, Mussio. Acc. Monteleone.

SAVIGLIANO: Masento 21, Bacci 15, Bertello 8, Ferrero 7, Eula 6, Brussolo 3, Giannotto 3, Sales 2, Eandi, Didoli. All: Sanino, Ass. Berteina. 

Una vittoria sudata, difficile, ma di fondamentale importanza quella strappata da BEA nel match casalingo con l'Open Space Savigliano. Quella andata in scena al PalaCascinaCapello, davanti ad oltre 250 spettatori, si presentava come un vero e proprio crocevia per la stagione di entrambe le squadre: da un lato i Leopardi, che con i due punti in palio sarebbero matematicamente certi dei play-off, e dall'altra i cuneesi, bisognosi di vincere per tener vive le ultime speranze di accesso alla post-season. Ad aver la meglio dopo una vera e propria battaglia sportiva sono stati i chieresi, bravi, dopo un inizio complicato, a salire sempre più di tono fino ad un quarto periodo in cui sono finalmente riusciti ad imporre il proprio gioco e scappare nel punteggio.

Sebastiano Gile
PH: Lary Simon
Venendo alla cronaca della gara, alla palla a due coach Allisiardi si presenta con il collaudato quintetto composto da Navone, Poggio, Caratozzolo, Gile e Diop, a cui coach Sanino risponde con Bertello, Bacci, Masento, Ferrero ed Eula. L'inizio è totalmente di marca ospite: Masento, Ferrero ed Eula confezionano il 7-0 che frastorna i chieresi, che ci mettono più di 3 minuti per sbloccarsi con un bel canestro in avvicinamento di Poggio, bravo poi a pescare il neo entrato Brito a centro area per la risposta chierese. Savigliano però è continua in attacco, prima a cavalcando la fisicità di Ferrero nel pitturato, quindi la precisione da fuori di Bacci. BEA al contrario stenta a trovare ritmo in attacco, i canestri nel pitturato di Brito ed vera e propria invenzione di Gile danno ossigeno agli arancioni, un'anticipo convertito in due punti da Caratozzolo sembra poter accendere la fiamma, ma proprio sul più bello l'esterno chierese viene espulso per somma di falli tecnici dalla coppia arbitrale. Gli ospiti approfittano della girandola di tiri liberi per rimpolpare il proprio vantaggio e terminare la prima frazione sul +8 (12-20).
I Leopardi accusano il colpo e faticano a rimettersi in carreggiata, l'attacco stenta a prendere ritmo e la difesa pecca spesso in attenzione. Bertello e Gianotto colpiscono ancora da fuori, un libero di Sales firma il massimo vantaggio ospite sul +13 che costringe coach Allisiardi al time-out. BEA finalmente ne esce rinvigorita: Chieri mette in campo una grande intensità difensiva, Taricco e un 5-0 tutto firmato da Diop fanno esplodere il PalaCascinaCapello e costringono gli ospiti alla sospensione sul 21-27 di metà periodo. Masento prova a far riallungare i suoi, ma Benedicenti in transizione e 4 in fila di Navone tengono i padroni di casa a contatto. Un canestro di Poggio in avvicinamento manda le due squadre alla pausa lunga sul 29-33.
Al rientro in campo l'ago della bilancia continua a tendere verso il lato dei Leopardi: un 4-0 firmato Brito e Poggio fissa il pareggio a quota 33, Savigliano incassa il colpo ma risponde e torna sopra con Eula e Bacci da tre. La partita si fa equilibrata e piacevole da guardare, con tanta intensità da ambo i lati. "Pato" Bianco infila una bella penetrazione sulla linea di fondo, ma due liberi ed una bomba di Masento riportano gli ospiti sul +6 (36-42). Dopo un primo tempo dalle polveri bagnate però capitan Gile suona la carica: 5 punti in fila del lungo di casa caricano il pubblico, i cuneesi prendono ossigeno dalla linea della carità, ma Benedicenti si scatena, punendo per due volte dalla lunga per il nuovo sorpasso dei Leopardi. Due liberi di Navone ed un canestro di Masento, vera e propria spina nel fianco per la difesa di casa, fissano il 53-52 del trentesimo minuto. 
Nell'ultima frazione Chieri non andrà mai più sotto nel punteggio. La difesa di casa è la chiave, chiudendo bene l'area alle scorribande ospiti e concedendo pochissimo a rimbalzo, l'attacco arancione è un po contratto nei primi minuti ma due invenzioni di Benedicenti e Segura tengono sopra i padroni di casa, prima che Navone, ancora Benedicenti e quindi Brito portino BEA sul massimo vantaggio (63-55). Savigliano fatica ad entrare in rimo, coach Sanino prova ad affidarsi alla zona e riesce a rubare due palloni in fila da cui scaturisce il 4-0 che spinge la panchina di casa a fermare tutto. Aggiustato l'attacco, i Leopardi non si guardano più indietro. L'attacco viene gestito alla perfezione, con equilibrio e buoni tiri che fermano sul nascere ogni tentativo di rimonta ospite. Gile, Brito e Poggio mettono i punti esclamativi sulla vittoria chierese, fino al 78-65 sul quale suona la sirena finale.

Una vittoria tanto bella quanto importante quindi, che con una giornata di anticipo fissa matematicamente i Leopardi al settimo posto in classifica e li mette di fronte all'ostacolo San Mauro (seconda nel girone A) nel primo turno Play-Off. Un traguardo importante, che va a replicare il risultato della passata stagione a confermare la bontà del lavoro della società chierese. Prima di pensare alla post-season però, si dovrà tenere l'attenzione alta in vista dell'ultima giornata di stagione regolare, che vedrà Gile e compagni impegnati nella trasferta di domenica 14/04 in casa dell'Atlavir Rivalta ormai certa di prendere parte ai play-out. Appuntamento al PalaSangone di Rivalta alle ore 18.00.

LEOPARDI, PRIDE!