venerdì 1 marzo 2019

Under 20 - Vittorie a Casale e Vercelli, ma si può fare di più!

Settima impegnativa per gli Under 20 del duo Allisiardi - Monteleone, che in tre giorni vanno in scena con due trasferte impegnative culminate con altrettante vittorie, frutto però di prestazioni ben al di sotto delle potenzialità di questo gruppo.

A. DIL. CB TEAM CASALE - BEA CHIERI SSDRL 66-71
Parziali: 21-17, 33-36, 51-52.

CB TEAM: Acuto 5, Tosi 7, Mei 3, Gatti 8, Botto 6, Renna 11, Sacco, Orazio 3, Pallanza 1, Salvaneschi 9, Gardino 13, Thie. All. Fioretti.

BEA CHIERI: Nicolosi, Zanatta 2, Bianco 2, Segura 23, Taricco 9, Longhin, Benedicenti 14, Stiffi 15, Fumero 2, Maistrello 4, Nocilla. All. Allisiardi, Ass. Monteleone, Acc. Bianco.

Ad una settimana di distanza, è già gara di ritorno tra BEA e CB Team. A Casale Monferrato però il copione è decisamente diverso rispetto all'andata. I Leopardi, complice forse anche l'arrivo a poco dalla palla a due, partono male, con poca concentrazione e tanta superficialità. L'avvio infatti è totalmente di marca locale, con Casale che mette in campo tanta energia e si porta subito sul 10-2. BEA fatica a trovare la via del canestro, complice una difesa di casa che riempe bene l'area ed una poca precisione degli arancioni al tiro da lunga. Una tripla di Stiffi (l'unica di serata per i chieresi) suona la carica, Segura sale in cattedra e si prende i suoi sulle spalle con ottime iniziative in avvicinamento. Gli ospiti così si rifanno sotto, e seppur con qualche sbavatura di troppo superano e si portano in vantaggio anche in doppia cifra. Un piccolo black-out a fine primo tempo però rimette in carreggiata i monferrini, che all'intervallo sono sotto solo di 3 lunghezze. 
Nel secondo tempo la partita rimane combattuta, con i Leopardi che continuano a litigare con i ferri, non trovando mai il canestro ne da 3 che dalla media, e contemporaneamente continuano a faticare a costruire buoni tiri in avvicinamento contro la chiusa difesa di casa. Casale così ne approfitta e si tiene sempre a contatto, BEA prova a dare una spallata ad inizio quarta frazione con il passaggio a zona e l'ingresso di un volitivo Fumero, ma purtroppo è ancora un fuoco di paglia. I blu di casa infatti passato il momento di difficoltà, risistemano le idee e sfruttando una disattenta difesa chierese arrivano fino al +4 con meno di due minuti da giocare. Nel momento di maggior difficoltà però finalmente i ragazzi di coach Allisiardi si compattano: tre palle recuperate, convertite in facili canestri da Benedicenti, Taricco e Segura abbinata ad una precisione ai liberi ritrovata permettono così a BEA di strappare una vittoria in extremis su un campo difficile ma sicuramente più sudata del dovuto.


BC VERCELLI RICES - BEA CHIERI SSDRL 51-64
Parziali: 8-22, 14-32, 22-44.

VERCELLI: Sabatino, Muca, Manzo, Vercellone 2, Soldera 13, Buffon 4, Gagnone 9, Rigolone 8, Vigone 2, Perfumo 6, Carioti 5, Bosetti. All. Pomelari, Ass. Ziino. 

BEA CHIERI: Dieng 8, Nicolosi, Zanatta 5, Bianco 2, Segura 6, Taricco 11, Longhin, Benedicenti 16, Stiffi 16, Pirocca, Nocilla. All. Allisiardi, Ass. Monteleone. 

Marco Stiffi al tiro
PH: Lary Simon
Dopo soli due giorni i Leopardi tornano in campo, ancora in trasferta, sull'ostico campo del PalaPiacco di Vercelli. La partenza degli Arancioni questa volta è buona, con una difesa attenta che seppur lasciando qualcosa di troppo a rimbalzo non lascia mai nulla di facile ad un attacco vercellese dalle polveri bagnate, mentre sull'altra metà campo BEA riesce a correre bene e trovare buone soluzioni. Stiffi è precisissimo al tiro da fuori ma i chieresi vanno in difficoltà con l'energica press di casa. Dopo un discreto primo quarto, gli ospiti calano vistosamente di giri, non riuscendo a pareggiare l'intensità locale ma comunque non andando mai in affanno. Dopo il +18 dell'intervallo, al rientro in campo i ragazzi di coach Allisiardi danno la spallata al match: ancora Stiffi a fuori, seguito da Benedicenti e dalla presenza sotto canestro di Segura e Dieng, abbinati ad una difesa concreta, portano presto gli arancioni sul +25, con Vercelli lasciata a 22 punti nei primi 30'.
A questo punto però BEA si rilassa vistosamente, cala completamente di tono e addirittura concede 14 punti nei primi 3' minuti di ultima frazione. Il time-out ospite serve a metà, Chieri rimane confusa e poco corale in attacco e disunita in difesa, con Vercelli che è brava a non mollare fino alla sirena finale mettendo in campo grande intensità. Alla sirena finale in ogni caso il tabellone dice 51-64.