martedì 19 marzo 2019

Serie D - Incredibile BEA: spazzata via la capolista!

ASD ALTER '82 PIOSSASCO - BEA CHIERI SSDRL 39 - 70
Parziali: 13-14, 17-40, 28-52.

ALTER' 82: Battezzati 9, D'Onofrio 9, Liso, Consolmagno 2, Badariotti 4, Berardi, Ghirardi, Perino 4, Bombardi 2, Aruga 3, Favretto 4, Tarsia 2. All. Vidili, Ass. Mazza, Prep. Baccarin.

BEA CHIERI: Poggio 6, Segura, Stiffi 5, Diop 16, Bianco V. ne, Gile 14, Bianco P., Zanatta, Navone 7, Dieng, Brito 11, Caratozzolo 11. All. Allisiardi, Ass. Morena, Acc. Monteleone. 

Dopo tre sconfitte consecutive, contro la capolista, squadra forte e completa con solo due sconfitte all'attivo in stagione, su di un campo dove ogni avversario era uscito con le ossa rotte. Quella andata in scena domenica sera a Piossasco ha tutti i tratti dell'impresa per i Leopardi, capaci di dominare a tutto tondo la partita con una prova di concentrazione, cuore e talento difficile da raccontare a parole. Un +31 incredibile, maturato dopo un primo quarto di studio dopo il quale i chieresi hanno chiuso ogni buco in difesa, complice anche le basse percentuali al tiro dei piossaschesi, e colpito a ripetizione in attacco con una manovra equilibrata ed efficace, resistendo alla veemente reazione locale senza mai scomporsi.

Jason Brito
PH: PlaNetBasket
Alla palla a due coach Allisiardi si presenta con il quintetto composto da Navone, Caratozzolo, Poggio, Gile e Diop, a cui coach Vidili risponde con Battezzati, Consolmagno, Badariotti, Bombardi e Favretto. È Badariotti ad aprire le danze con un bel palleggio-arresto-e tiro dalla media, a cui Diop risponde da sotto dopo una bella azione BEA ma entrambe le squadre faticano a trovare la via del canestro con continuità. Chieri si fa ingolosire e spesso cade nel tranello di affrettare i tiri, Piossasco scava così un piccolo margine con Consolmagno, Battezzati ed Auriga. La difesa ospite però funziona e limita le iniziative locali, Gile ne mette 5 in fila, Navone fa lo stesso e due punti da sotto di Brito valgono il primo vantaggio ospite di serata. Dopo un primo quarto di studio e tanta frenesia è 13-14 BEA.
La seconda frazione è quella della svolta. I Leopardi mettono in campo il loro lato migliore, applicano a pieno il piano partita e scappano via. I chieresi prendono il pieno controllo dei rimbalzi, concedono pochissimo in difesa (solo 4 punti subiti nella decina, solo 2 dal campo!) ed in attacco giocano una pallacanestro tanto semplice quanto efficace. Il vantaggio ospite così si allarga ad ogni giro di lancetta, con Caratozzolo, Gile e Diop che colpiscono a ripetizione sia da vicino che da lontano e Navone e Poggio che sono bravi a gestire al meglio ogni possesso. È ancora un canestro di Brito a chiudere un parziale di 4-26 che lascia attonito il pubblico di casa: all'intervallo il tabellone recita un incredibile 17-40 in favore degli ospiti.
Al rientro in campo ci si aspetta la reazione Alter e questa arriva. Ghirardi e D'Onofrio firmano il 5-0 con cui si apre la decina, Piossasco alza l'aggressività ed il livello dei contatti ma, dopo qualche minuto di adattamento, BEA non si scompone e risponde colpo su colpo difendendo il vantaggio acquistato ancora con un'ottima difesa e con i canestri di Caratozzolo, Gile e Brito, tutti arrivati dopo da tiri costruiti e bilanciati. Piossasco non abbassa mai il livello dell'intensità, ma i Leopardi girano a meraviglia. Brito mette il punto esclamativo ad una prestazione maiuscola con un anticipo convertito in una schiacciata che scuote tutto il Palasport, Gile mette la tripla della staffa e Diop continua a segnare e dominare nel pitturato. Negli ultimi minuti c'è spazio per i giovani, bravi a farsi trovare pronti e reggere l'urto con l'energia dei ragazzi di coach Vidili con Stiffi autore prima di un 2 su 2 dalla lunetta quindi della tripla che chiude i conti e fa esplodere l'urlo di gioia dei Leopardi. Alla sirena finale l'impresa è compiuta:
39-70 BEA.

Una vittoria tanto bella quanto importante, che mette di nuovo in luce le qualità di un gruppo che ha più volte dimostrato di poter essere protagonista in campionato. Un gruppo che dopo un momento difficile ha saputo compattarsi e ritrovare la serenità, mettendo in campo tutta l'energia e la concentrazione necessari per spazzare via la capolista sul suo campo. Servirà però continuare su questa strada per andare avanti verso i play-off, già a partire dalla prossima sfida casalinga con la Cestistica Cherasco in programma per domenica 24/03 al PalaCascinaCapello alle ore 19.00.

LEOPARDI, PRIDE!