giovedì 24 gennaio 2019

Under 16 - I Leopardi sbaragliano Pancalieri!

BEA CHIERI SSDRL - EBE PORTE PANCALIERI
Parziali: 13-8; 33- 27; 52-36; 76-45.

BEA CHIERI: Bozzetti, Sirbu 9,Germanetto, Gottero 2, Caruso 6, Cardarelli 6, Alò 4,  Munafò 10, Turinetti 7, Fabiano 22, Madih, Fogliato 10 All. Di Bari Ass. Turetta.

PANCALIERI: Acco 10, Bertone 4, Mois 8, Picco 4, Zuliani 6, Panaro 1, Mois 1, Stival 2, Casini 4, Bergero 5, Labate, Ruffa.  All. Murru Ass. Ferrero.

Fabio Fogliato
Tornano a casa e tornano a vincere gli Under 16 di coach Di Bari e del suo assistente Turetta. Al PalaCascinaCapello infatti i chieresi tirano fuori una bella prova che porta ad un successo netto e mai in discussione con un Pancalieri comunque sempre combattivo.

Fin dalla palla a due gli arancioni dimostrano di avere una marcia in più: Cardarelli e Fabiano trovano la via del canestro con continuità, Sirbu colpisce dalla media ben imbeccato da un Fogliato ispirato, bravo a condurre il gioco offensivo dei chieresi con ottime penetrazioni e una buona organizzazione in contropiede. La precisione però non è dalla parte dei Leopardi, che dopo 10' sono solo sul 13-8.
Il secondo quarto vede protagonisti tutti i giocatori di coach Di Bari, con Germanetto che trova minuti importanti e domina nel pitturato e Munafo che si sostituisce alla regia di Fogliato e manda a canestro con continuità Fabiano e compagni.
Complice qualche palla persa di troppo Pancalieri cerca di ricucire il gap ma Sirbu e ancora un super Munafò portano gli arancioni a metà partita sul punteggio di 43-27.
Terzo e quarto quarto sull'onda dei primi due, dove i chieresi trovano un buon gioco corale conbtutti protagonisti in campo e risultato mai in discussione. 76-45 il finale.
Un buon avvicinamento al prossimo incontro, in programma per sabato 26 contro la corazzata Olimpo Alba. L'andata a Chieri aveva visto i Leopardi sconfitti di poche lunghezze al termine di una grande battaglia: bisognerà continuare a lavorare bene in allenamento per arrivare preparati ad un incontro importante per il proseguio della stagione.

LEOPARDI, PRIDE!