mercoledì 28 novembre 2018

Under 16 - Un buon primo tempo non basta: Carmagnola passa al PalaCascinaCapello

BEA CHIERI SSDRL - ABC CARMAGNOLA 56-72
Parziali: 18-10; 36-30; 46-51; 56-72

Edoardo Cardarelli
BEA CHIERI: Bozzetti, Sirbu 10, Perrotta, Germanetto, Gottero, Sgarlata, Caruso 4, Cardarelli 16, Alò 1,  Munafò 2, Fabiano 21, Madih 2 All. Di Bari, Ass. Turetta.

ABC CARMAGNOLA: Argentero 14, Panuele 3, Chiale, Sola Edoardo, Dal Sasso 20, Sola Ettore 3, Toschino, Giraudo, Mosso 10, Manassero 2, Costamagna 16, Cavaglià 4. All. Cossolo.

Una prima parte di partita buona e controllata non basta ai Leopardi di coach Di Bari per tornare alla vittoria nel campionato Under 16 Silver. 
Con Carmagnola gli arancioni mettono in scena un buonissimo primo quarto, con Cardarelli ed un incontenibile Fabiano riescono subito a portarsi in vantaggio. Caruso domina il pitturato con rimbalzi offensivi e difensivi, Sirbu spara 2 bombe dall'arco e a fine decina il taellone recita 18-10 BEA. 
Alla ripresa del secondo quarto, gli arancioni, nonostante un ottimo Cardarelli che continua a punire dall'arco dei tre punti, iniziano a perdere una miriade di palloni. Con una buona difesa stringendo i denti, i Leopardi riescono comunque a rimanere in vantaggio per 36-30 alla pausa lunga.
Al ritorno in campo dagli spogliatoi, le cose peggiorano in modo clamoroso: nella metà campo offensiva le spaziature non vengono più rispettate e le penetrazioni non sono più efficaci. Gli ospiti, con estremo orgoglio e con grande voglia, continuano a rubare palloni e iniziano a segnare dall'arco con frequenza. Il tracollo psicologico è palpabile, tanto che i padroni di casa non segnano più i facili tap in da sotto per provare a riaprire la sfida, che ormai sembra diretta sempre più verso un'unica direzione. Alla fine del quarto quarto, il tabellone recita beffardamente 56-72. 
Sarà importante ora capire cosa non ha funzionato, imparare dai propri errori e fare in modo, con l'impegno in palestra, che questi non capitino più. Sarà più importante che mai il lavoro settimanale, perché ripaga sempre!


LEOPARDI, PRIDE!