domenica 21 ottobre 2018

Under 20 - Inizio in salita: Il Canestro passa al PalaCascinaCapello

BEA CHIERI SSDRL - IL CANESTRO ALESSANDRIA 65-68
Parziali: 13-17, 41-36, 52-51.

BEA CHIERI: Procissi 6, Nicolosi 2, Zanatta 8, Bozzone, Bianco 15, Stiffi 9, Fumero, Sortino 9, Maistrello 2, Nocilla 2, Simon 12. All. Allisiardi, Ass. Monteleone.

IL CANESTRO: Fracasso 6, Diaz, Gandini 11, Hila 8, Fassio 23, Candiotto 24, Simonelli, Colli 4, Manassero, Lleshi. All. Billi.

Lary Simon al tiro
Non inizia con il piede giusto il campionato per la rinnovata Under 20 dei coach Allisiardi e Monteleone. Al PalaCascinaCapello un ottimo Il Canestro, squadra di alto livello con ben otto giocatori su dieci che giocano stabilmente nella prima squadra alessandrina militante in C-Gold, passa su una BEA si rimaneggiata, ma troppo confusionaria e troppo poco energica per pareggiare l'intensità ed il talento ospite.
I Leopardi approcciano male, concedendo troppo spazio e non riuscendo a imporre la propria pallacanestro. Dopo 4' sul 4-9 coach Allisiardi vuole parlarci su: dopo aver raggiunto il massimo svantaggio di serata sul -8 (4-12), gli Arancioni rinsaviscono almeno parzialmente chiudendo meglio la via del canestro e tornando a contatto, pur tra mille sbavature, a fine quarto. La seconda frazione prosegue sulla stessa falsariga, con i Leopardi che da un lato concedono troppo nella propria metà campo ma dall'altro aumentano la produzione offensiva scavandosi un piccolo vantaggio sul 41-36 dell'intervallo.
In uscita dagli spogliatoi, come nel primo tempo, Alessandria parte meglio ricucendo il gap. La panchina arancione allora prova a mischiare le difese riuscendo a bloccare l'attacco ospite. Dall'altra parte però Zanatta e compagni continuano a litigare con i ferri, non riuscendo a prendere mai in mano la partita. Il Canestro accusa il colpo, sembra prendere il largo nell'ultima frazione, ma i Leopardi tirano fuori gli artigli: sul - 5 due ottime difese producono due palle recuperate, ben capitalizzare da una tripla da distanza siderale di Bianco e da un bell'appoggio al ferro di Simon per il pareggio a meno di 2' dalla fine. Proprio sul più bello però, BEA spreca delle buone occasioni per dare la spallata al match ed un paio di palle perse sanguinose regalano ad Alessandria la possibilità di chiudere i conti. Possibilità che non si lascia sfuggire: 65-68 il finale. 
Non il miglior inizio possibile per i Leopardi quindi, ritrovatisi subito davanti la squadra da battere del girone che ha messo in luce il tanto lavoro da fare in palestra da questa squadra profondamente rinnovata rispetto alla passata stagione. Una sconfitta però sicuramente ribaltabile nella gara di ritorno e che darà una spinta in più ai ragazzi di coach Allisiardi per affrontare al meglio il girone di andata, a partire dalla trasferta di lunedì 22/10 a Serravalle Scrivia.

LEOPARDI, PRIDE!