martedì 23 ottobre 2018

Serie D - Dei grandi Leopardi passano a Mondovì!

B.C. MONDOVÌ - BEA CHIERI SSDRL 57-74
Parziali: 7-16, 24-41, 32-57.

MONDOVÌ: Meroni 5, Stellino 11, Civellari 7, Rovea, Desalvo 4, Imparato (K) 6, Cameri 5, De Simone, Mondino, Tallone 6, Somà 5, Baudino 8. All. Costantino, Ass. Blengini. 

BEA: Poggio 10, Benedicenti 11, Barbero 2, Taricco 8, Tagliano 9, Stiffi, Diop 4, Bianco V. 7, Gile 15, Bianco P. 6, Dieng 2. All. Bronzin, Ass. Allisiardi, Mussio, Acc. Monteleone. 

Alberto Benedicenti
Nella passata stagione la trasferta di Mondovì era stata uno snodo decisivo nella stagione dei Leopardi, usciti vittoriosi con una delle più belle prestazioni stagionali da una partita sempre condotta. Anche quest'anno Gile e compagni si sono ripetuti, espugnando senza possibilità di replica il PalaManera dopo una partita del tutto simile al precedente di dodici mesi fa. Una gara condotta da inizio a fine da una BEA concreta e precisa, capace di dettare il ritmo e concedere davvero poco ai monregalesi andandosi a conquistare due punti importanti su un campo difficile.

Alla palla a due coach Bronzin si presenta con lo starting five composto da Poggio, Barbero, Benedicenti, Gile e Diop, a cui coach Costantino risponde con Meroni, Stellino, Imparato, Somà e Baudino.
Dopo qualche minuto di studio è Poggio a sbloccare la situazione con un 4-0 tutto autografato dall'esterno chierese in transizione che costringe coach Costantino a correre ai ripari con il time-out. Anche in uscita dalla sospensione però i monregalesi non riescono a trovare le misure alla difesa chierese, che impone bene il suo ritmo alla gara e riesce spesso a far correre in contropiede i propri esterni. Al 10' è 7-16 per chi viaggia.
Dopo un primo quarto chiuso in vantaggio ma con parecchie sbavature, i Leopardi fanno vedere la loro miglior faccia nella seconda decina. Il pitturato si tinge di arancione, con Diop, Gile ed anche il giovane 2001 Dieng, all'esordio in categoria, che fanno il bello ed il cattivo tempo a rimbalzo. BEA fa valere la propria gioventù (ancora una volta soli 5 "senior" a referto) e la maggior freschezza fisica per colpire a ripetizione in transizione, riuscendo anche a trovare buone soluzioni a difesa schierata con tutti gli effettivi e dilatando ad ogni giro di lancette il proprio vantaggio. Un canestro del classe '01 Benedicenti fissa il 24-41 di metà gara.
Al rientro dalla pausa lunga ci si aspetta la reazione locale, ma i Leopardi sono bravi a non abbassare la guardia e mantenere costante l'intensità. Ancora una volta è nella propria metà campo che i ragazzi di coach Bronzin traggono la loro forza, concedendo solo 8 punti nel quarto frutto di un'ottima difesa che concede solo tiri a bassa percentuale a Mondovì. Gile e compagni scappano sempre di più nel punteggio fino a sfiorare le 30 lunghezze di vantaggio con la tripla del giovane Taricco, arrivando poi all'ultimo minibreak sul +25 (32-57).
Nell'ultima frazione Imparato e compagni tentano il tutto per tutto, con la stanchezza che forse inizia a pesare sulle gambe dei chieresi che concedono qualcosa di più nella propria metà campo. Mondovì ci crede e tenta l'impresa, ma BEA è brava a non disunirsi e mantenere la partita nella proprie mani, con i giovani protagonisti ben guidati da un Gile chirurgico dalla lunetta. Alla fine il tabellone del PalaManera dice 57-74.

Una vittoria importante e mai in discussione, frutto di una prova di forza non indifferente su di un parquet difficile dove anche le formazioni più quotate hanno sofferto e soffriranno. Una vittoria in cui i tanti giovani del vivaio sono stati protagonisti (dai già citati Benedicenti e Taricco, ai fratelli Bianco al 2002 Tagliano), guidati dall'esperienza dei senatori.
Un bel modo per arrivare alla settimana che porterà alla più che complicata sfida di domenica prossima, quando al PalaCascinaCapello arriverà la corazzata Sagrantino, ancora a punteggio pieno dopo tre giornate.

LEOPARDI, PRIDE!