martedì 11 settembre 2018

Continua la linea verde in casa BEA!

Fin dalla sua nascita, l'identità del Progetto BEA Leopardi è sempre stata profondamente giovane, con la mission di far crescere nel migliore dei modi i tanti ragazzi che negli anni si sono affidati al Settore Giovanile Arancio-Nero. E la Prima Squadra non può che essere lo specchio di questo ideale.

Anche nella prossima stagione infatti saranno tanti i giovani prodotti del vivaio dei Leopardi che si affacceranno in Serie D, facendo di BEA una delle formazione dall'età media più bassa dell'intera categoria (solo 21,4 anni!). Dal più "vecchio" Patricio Bianco, classe '98 al primo anno da senior con la casacca con la quale e cresciuto e ha vinto lo storico Titolo Under 15 del 2012, ai classe '99 Federico Zanatta, Stefano Merlo e Marco Stiffi, all'ultimo anno di settore giovanile ma già inseriti e pronti per il mondo senior.
Più giovani di un anno sono Valentin Bianco e Stefano Segura, under solo sulla carta ma che già nella passata stagione hanno avuto un ruolo importante nelle rotazioni di coach Bronzin dimostrando a pieno il loro valore. Classe 2000 anche Lary Simon, già aggregato nella passata stagione e con tutte le carte in regola di poter dare il proprio contributo.
Non ancora maggiorenni Alberto Benedicenti, che il pubblico del PalaCascinaCapello ben si ricorderà per l'incredibile prestazione da 15 punti in Gara 2 di play-off, Elymane Dieng, prospetto a BEA nella passata stagione e dai grandi margini di miglioramento, Giorgio Taricco, arrivato in estate da PMS, ed i classe 2002 che si affacceranno per la prima volta in Prima Squadra Riccardo Calleri e Tommaso Procissi. Farà parte del gruppo anche Danilo Tagliano, anche lui 2002 prodotto del vivaio BEA ma che vestirà anche la maglia del NoviPiù Campus Piemonte con la formula del doppio tesseramento nel campionato DNG, massimo livello nazionale giovanile, dopo la Finale Nazionali U16 della scorsa stagione.

Quelli elencati sono i ragazzi che per vari motivi stanno svolgendo la preparazione con la Prima Squadra, ma ogni atleta del Vivaio Arancione avrà la concreta possibilità di giocare in Serie D, in linea con l'idea di dare sempre a tutti i nostri atleti le migliori possibilità di crescita in linea con le proprie possibilità.

LEOPARDI, PRIDE!