mercoledì 18 luglio 2018

Davide, Eugenio, Fabio e Marco: grazie mille!

Ogni nuova stagione porta con se cambiamenti, nuovi progetti ed esperienze. Non per questo però bisogna cancellare chi ha trascorso con noi un pezzo di vita importante: nella prossima stagione Davide Bono, Eugenio Anselmino, Fabio Gagliasso e Marco Fuso non vestiranno più la maglia dei Leopardi.

Da in alto a Sx: Davide Bono, Eugenio Anselmino,
Fabio Gagliasso, Marco Fuso
Quattro giocatori diversi, ma che hanno saputo dare sempre il proprio contributo alla causa arancio-nera al massimo delle proprie capacità.
Davide, che in una sola stagione è diventato capitano e punto di riferimento nello spogliatoio oltre che in campo, dove con le sue triple siderali ha fatto esplodere il PalaCascinaCapello in più di un'occasione. Il capitano ha scelto di appendere le scarpe al chiodo per la prossima stagione, chiudendo con la maglia dei Leopardi una carriera che lo ha visto protagonista ai massimi livelli regionali.
Eugenio, anzi "Gege", una vita in arancione, dal settore giovanile con l'apice dello storico Titolo Regionale Under 17 2012-13, il secondo della pallacanestro chierese. Poi la Prima Squadra, intervallata da una parentesi a Carmagnola, dove ha difeso con caparbietà e l'intelligenza che gli è propria, i colori della sua città nel Campionato di Serie D e dopo una stagione fatta di sacrificio e abnegazione saluta i colori che lo hanno visto letteralmente diventare un uomo.
Fabio, il più giovane dei quattro, che nella passata stagione ha scaricato tutta la sua energia sia in Prima Squadra sia in Under 20, guadagnandosi meritatamente sempre più spazio in Serie D facendo intravedere qualità importanti che ne prospettano un roseo futuro.
Lascia BEA anche Marco Fuso, che dopo essere tornato la scorsa stagione a vestire i colori che già in passato lo avevano visto protagonista ha preferito per la prossima stagione una nuova avventura.

Non possiamo che ringraziare tutti e quattro, augurando il meglio per le prossime avventure sportive e di vita. Le strade si dividono ma per noi resterete per sempre Leopardi!

LEOPARDI, PRIDE!