lunedì 21 maggio 2018

Termina la stagione del femminile ma si pensa già alla prossima!

Foto di gruppo dello Jamboree Gazzelle
Questo weekend è stato tempo di Jamboree anche per le piccole MiniLeoparde!
Al PalaCollegno le nostre ragazze hanno partecipato ad una vera e propria festa del minibasket in rosa per un pomeriggio dove, a squadre mischiate, si sono divertite giocando insieme a bambine provenienti da centri minibasket di tutta la provincia.
Quasi un centinaio di Gazzelle infatti hanno colorato il palasport collegnese per dodici mini-partite avvincenti e divertenti, in cui il risultato è passato sicuramente in secondo piano rispetto ai tanti sorrisi visti in campo.
L'evento ha chiuso la stagione del settore femminile del minibasket targato BEA Leopardi. Per questo ne abbiamo parlato un po con coach, nonché Direttore Sportivo di BEA, Stefano Piccionne.

Coach, qual'è il bilancio della stagione del minibasket in rosa BEA?

Per essere stata la prima stagione di settore femminile completamente arancio-nero, non possiamo che essere soddisfatti. Al di là dei risultati in campo, comunque estremamente positivi, abbiamo gettato le basi per la creazione di gruppi tutti in rosa per le sempre più bambine che giocano nei centri minibasket BEA presenti sul territorio. La nostra idea è quella di dare sempre più possibilità a tutti i nostri miniatleti e miniatlete di potersi esprimere al meglio. Per questo è doveroso da parte mia il ringraziamento ad Alessandro Cerrato, presidente di Libertas Moncalieri, per il costante sostegno.

Quali sono invece le prospettive per la prossima stagione?

Come detto, questa stagione abbiamo gettato le basi, ma nella prossima vorremo fare ancora di più: in primis fare allenare insieme le nostre ragazze. Quest'anno infatti si incontravano solamente per le partite, allenandosi ognuna con il proprio gruppo minibasket, mentre dalla prossima stagione vorremmo aggiungere degli allenamenti veri e propri per le squadre femminili. 
In più vorremmo costruire nuovamente una Prima Squadra femminile per fare da traino al movimento, con la speranza un giorno di vedere le ragazze cresciute in arancione protagoniste con i nostri colori.

Non possiamo che darci l'appuntamento alla prossima stagione, che viste le premesse si preannuncia davvero scoppiettante per il settore femminile targato BEA Leopardi.

LEOPARDI, PRIDE!