giovedì 26 aprile 2018

Under 15 Elite - La Po.Int.Er. sfiora l'impresa e cede solo all'overtime al Victoria

Po.Int.Er. BEA CHIERI - VICTORIA PALL. TORINO 69-76
Parziali: 15-18; 41-28; 48-46; 63-63.

Po.Int.Er. BEA: Sirbu 12, Cardarelli, Fabiano 12, Bergese 8, Ferrone 22, Turinetti 2, Tosco 4, Gottero, Tagliano 7, Fogliato 2. All. Felletti, Ass. Piumatti.

VICTORIA: Dario 16, Di Sano, Bambara 30, Tatarasanu 3, Fatone 19, Valentini 4, Visciglia, Bisceglie 4, Scianò, Chirone, Marino. All. Bova, Ass. Sinopoli.

Roberto Sirbu
Al PalaCascinaCapello la Po.Int.Er. BEA sfiora il colpo grosso con la capolista Victoria Torino, che riprende la partita solo negli ultimi minuti e supera i Leopardi sono dopo un tempo supplementare.
Le prime battute sono equilibrate: gli ospiti sfruttano la precisione dalla lunga di Bambara e la velocità in contropiede per colpire gli arancioni, che però con un Fabiano in palla, bravo a colpire in transizione e con un efficace gioco senza palla, si tengono a contatto.
Bergese e Tagliano portano intensità dalla panchina, Tosco riesce almeno in parte ad arginare lo strapotere fisico del torinese Dario, vera e propria spina nel fianco per i chieresi con rimbalzi e canestri da sotto, e con una fiammata di capitan Ferrone i Leopardi suonano la carica. L'esterno arancione in coppia con Sirbu martellano la retina ospite dalla lunga, propiziando il 16-2 di parziale che manda le due squadre negli spogliatoi sul 41-28 BEA.
Victoria esce dalla pausa lunga con una difesa a zona che crea non pochi problemi ai ragazzi di coach Felletti, che si bloccano completamente in attacco, faticando a costruire buoni tiri e abbassando drasticamente le percentuali. Dopo l'8-0 ospite è ancora Ferrone a togliere il tappo dal canestro ospite, ma al 30' il vantaggio della Po.Int.Er. è praticamente dilapidato (48-46).
Bergese però non ci sta ed inizia il quarto indicando la via ai suoi, con tanta grinta e un assist per l'ennesima tripla del capitano. I bianco-neri rispondono colpo su colpo, e a 2' dalla sirena finale si ritrovano il vantaggio. Ancora una tripla di Ferrone galvanizza il pubblico di casa, Turinetti subisce fallo e dalla lunetta e glaciale, per una 2/2 che vale il +2 BEA a meno di un minuto dalla fine. Dario però fa valere tutti i suoi centimetri sotto canestro, e con un rimbalzo offensivo tramutato in due punti firma il pareggio ospite. Ferrone viene mandato sulla linea della carità, la palla pesa e l'esterno arancione questa volta non trova il fondo della retina in nessuna delle due occasioni. La difesa di casa però, con pochi secondi da giocare, è brava a non concedere nulla di facile all'attacco ospite che non riesce a costruire nulla di buono e rimanda il verdetto finale ai tempi supplementari.
Victoria dimostra di avere più benzina nel serbatoio, si porta subito in vantaggio di tre lunghezze e mantiene il gap fino ai secondi finali, quando è fredda dalla lunetta sul fallo sistematico della squadra di coach Felletti e chiude la partita sul 69-79 finale.
Onore ai torinesi, primi in classifica, per la vittoria, ma grandi complimenti vanno ai Leopardi per aver giocato alla pari con un avversario sul piano fisico sicuramente superiore e che nella gara di andata li aveva surclassati senza troppi problemi: continuiamo così ragazzi!

LEOPARDI, PRIDE!