giovedì 26 aprile 2018

Under 13 Elite - L'Immobiliare Italia vince e convince: +45 a Grugliasco!

PALL. GRUGLIASCO - Immobiliare Italia BEA CHIERI 41-86
Parziali: 13-21, 24-44, 30-77.

Immobiliare Italia BEA: Bedetti 9, Roccati 9, Schirru 11, Ricciardo 14, Altobelli 4, Formichi, Ferrone 29, Bloisi 7, Marcon, Monco 1, Bianco, Perotto 2. All. Allisiardi, Ass. Monteleone.

Riccardo Bedetti
Dopo un paio di prestazioni opache, torna a vincere e convincere l'Under 13 Elite targata Immobiliare Italia! In quel di Grugliasco capitan Ferrone e compagni, ancora una volta in formazione largamente rimaneggiata, tirano fuori gli artigli e non lasciano scampo ai draghi di casa, che si devono arrendere al bel gioco e all'intensità dei Leopardi.
Le prime battute sono equilibrate, con gli ospiti che partono disattenti in difesa e poco corali in attacco. Coach Allisiardi è costretto a parlarci su dopo solo 3 minuti, ma da li in poi gli arancioni cambiano marcia: la palla inizia a girare, gli uno contro uno senza palla sono efficaci ed i Leopardi iniziano ad allungare. La difesa si fa attenta e concede poco alle iniziative grugliaschesi, che alla pausa lunga sono sotto di 20 lunghezze.
Negli spogliatoi lo staff chiede di non rilassarsi e continuare a giocare con lo stesso ritmo, ed i ragazzi percepiscono alla grande il messaggio: il 6-33 di parziale nella decina non lascia scampo a repliche, frutto di una grande applicazione difensiva che produce palle recuperate a raffica e di un attacco corale e preciso che costruisce ottimi tiri ben distribuiti.
L'ultimo quarto vede, complice forse anche il gran caldo, BEA scendere un po di tono ed essere meno incisiva su entrambe le metà campo, senza comunque mai lasciare eccessivo spazio alle iniziative locali pur con in campo quintetti inediti. Il 41-86 finale rende bene idea della bella prestazione dell'Immobiliare Italia, con tutti i convocati con minuti importanti e un buon contributo in campo. Menzione speciale per Tommaso Bianco, entrato in campo tra la standing ovation di pubblico e compagni nei minuti finali dopo l'infortunio alla mano che lo ha tenuto fermo per qualche tempo.

Queste le parole di coach Allisiardi dopo la sirena finale: "Non posso che essere soddisfatto della prestazione di oggi dei ragazzi. Su un campo difficile, contro un avversario agguerrito e con tante assenze per noi importanti, ci siamo fatti trovare pronti, mettendo bene sul rettangolo da gioco il lavoro che facciamo in settimana e facendo vedere a tutti i netti progressi di tutto questo gruppo. Chiaramente una rondine non fa primavera, quindi spero di rivedere lo spirito di oggi da qui alla fine dell'anno!"