lunedì 5 marzo 2018

Serie D - Che partita al PalaCascinaCapello: la CheTariffa.it cade solo all'overtime

CheTariffa.it BEA CHIERI - ASD BC GATORS 90-97 d1ts
Parziali: 19-24, 43-41, 60-66, 86-86

CheTariffa.it BEA: Gagliasso 3, Barbero 16, Zanatta 4, Bono (K) 18, Fuso 14, Diop 14, Anselmino, Bianco V. 7, Simon, Bianco P., Gile 14. All. Bronzin, Ass. Allisiardi, Mussio, Acc. Monteleone.

GATORS: Pautasso 3, Cerutti 2, Sabena 10, Arese 13, Lieto 5, Calderone 19, Paschetta 1, Fissore 3, Nasari 19, Botto 22. All. Arese, Ass. Nasari, Scotta. 


Davide Bono
Serve un tempo supplementare per decretare il vincitore tra CheTariffa.it BEA Chieri e Gators Savigliano. Gli ospiti, squadra esperta e di talento, arrivano al PalaCascinaCapello da prima della classe e con i favori dei pronostici, ma hanno dovuto sudare le proverbiali sette camicie per uscire con il referto rosa dal palasport di Strada San Silvestro. I Leopardi infatti, pur commettendo parecchi errori, hanno giocato una buona gara, confrontandosi ad armi pari con una vera e propria corazzata per la categoria. Una partita emozionante e vibrante, che a pochi secondi dalla fine dei tempi regolamentari sembrava già decisa ma che un canestro di Valentin Bianco ed una tripla di Modou Diop a fil di sirena hanno rimandato al supplementare.

Coach Bronzin si presenta alla palla a due con Fuso, Barbero, Bianco V., Gile e Diop, a cui coach Arese risponde con Sabena, Arese, Calderone, Nasari e Botto. Fuso la sblocca con un gioco da tre punti di pregevole fattura, ma Arese pareggia i conti con una tripla dagli 8 metri. I Leopardi sembrano lontani parenti di quelli ammirati nelle passate uscite, con poca energia su entrambe le metà campo adattandosi ai ritmi bassi cercati dagli ospiti. Gli alligatori si affidano al tiro dalla lunga trovando con continuità il fondo della retina, tant'è che dopo 5' il tabellone dice 12-6 per chi viaggia. BEA chiama time-out per schiarirsi le idee e la cosa sembra funzionare: due tiri dai 6.75 di Fuso e Bono rimettono a contatto la CheTariffa.it, le due squadre si rispondono a suon di triple con gli ospiti che ne infilano ben sette nel solo primo quarto, con quella a fil di sirena da distanza siderale di Botto (terza nella decina) che manda le due squadre al primo break sul 19-24.
I Leopardi tornano in campo motivati e con l'inerzia dalla propria parte. Diop apre il quarto con una tripla ed un canestro da rimbalzo offensivo, Bono in avvicinamento ed altri due tiri ben costruiti di Barbero e Gile chiudono il parziale che porta i Leopardi sul 34-24. Un paio di fischi strani e qualche disattenzione degli arancioni riporta l'inerzia dalla parte dei Gators, che con ancora Botto e Calderone si rifanno sotto portandosi a contatto. Fuso da tre ed un bel canestro dopo palla rubata del giovane Zanatta chiudono il primo tempo con BEA in vantaggio di due lunghezze (43-41).
Coach Bronzin negli spogliatoi chiede ai suoi solidità difensiva per limitare le troppe sbavature nella propria metà campo dei primi 20', ma gli arancioni non sembrano recepire il messaggio. Nei primi due minuti tre banali rimbalzi offensivi concessi permettono agli alligatori di superare i Leopardi con le ennesime triple del bomber Nasari e di Calderone, con Gile che risponde prima da lontano e poi in post. La CheTariffa.it però continua a non trovare certezze per difendere il proprio canestro, con gli ospiti bravi ad approfittarne e guadagnare un vantaggio di 6 lunghezze con cui chiudono il terzo periodo.
Bono e compagni provano a riprendere gli ospiti, con proprio il capitano che trova buone soluzioni vicino a canestro ben coadiuvato da Barbero e ancora Gile. Savigliano però riesce a mantenere il vantaggio, sfruttando ogni minimo errore degli arancioni con il talento dei propri esterni. I Leopardi non demordono, anche quando a poco più di un minuto dalla fine sono ancora sul -5. Una tripla del giovane Bianco riaccende una flebile speranza, prontamente spenta dalla precisione di Nasari dalla linea della carità. Ancora Bianco ruba palla e appoggia in contropiede, a 5 secondi dalla fine Fissore va in lunetta, segna il primo e sbaglia il secondo. Il rimbalzo è preda della CheTariffa.it, il contropiede è ben orchestrato e la palla arriva a Diop in ala. La tripla del lungo chierese a fil di sirena è perfetta, facendo esplodere il PalaCascinaCapello e rimandando il verdetto ai tempi supplementari.
Temi supplementari totalmente ad appannaggio degli ospiti, con i Leopardi senza prima Bono poi Barbero, quindi Bianco cedono nei 5 aggiuntivi per 11-4 ai Gators che si guadagnano meritatamente i due punti.

Un bello spettacolo per il pubblico accorso, una partita emozionante e divertente dove gli attacchi hanno prevalso sulle difese. I Leopardi sono stati bravi a giocare alla pari con la prima in classifica, con una prestazione sicuramente lontana dalla perfezione ma che dimostra se ancora ce ne fosse bisogno i grandi passi avanti di questo gruppo. Da segnalare l'ennesima grande gara di Modou Diop (14 punti, 16 rimbalzi e la bomba che ha mandato tutto al supplementare), Barbero e di Bono, bravo in attacco a far valere la sua doppia dimensione interna ed esterna con i suoi 18 punti.
Per la CheTariffa.it ora una settimana di lavoro con la consapevolezza di poter affrontare qualche avversario a viso aperto, prima di tornare al PalaCascinaCapello domenica prossima per la sfida con l'Amatori Savigliano.

LEOPARDI, PRIDE!