lunedì 19 febbraio 2018

Serie D - Un derby senza storia: gran vittoria per i Leopardi!

CheTariffa.it BEA CHIERI - ASD TORINO TEEN BASKET 64-46
Parziali: 12-7, 27-26, 42-39.

CheTariffa.it BEA: Gagliasso 2, Barbero 2, Zanatta, Bono (K) 6, Fuso 16, Diop 9, Anselmino, Bianco V. 7, Simon 1, Bianco P. 1, Segura, Gile 20. All. Bronzin, Ass. Allisiardi, Mussio, Acc. Monteleone.

TTP PINO: Miglio 4, D'Emanuele, Corrocher 5, Dho 9, Ascheri, Sisti 5, Massidda 5, Cochis 1, Proto 13, Satta 2, Panato 2. All. Rizzitiello.

Altro derby, altre (tante) emozioni, altra vittoria BEA! In un PalaCascinaCapello gremito e rumoroso, la CheTariffa.it BEA supera il Torino Teen Basket in una partita che ha visto Bono e compagni praticamente sempre al comando ma in cui gli arancioni solo nell'ultimo periodo, sfruttando una maggior freschezza data dal contributo di una panchina più profonda, sono riusciti a dare la spallata decisiva al match con un parziale di 22-7.

Sebastiano Gile
Coach Bronzin si presenta alla palla a due con l'ormai collaudato quintetto composto da Barbero, Fuso, Diop, V. Bianco e Gile a cui gli ospiti rispondono con gli ex Corrocher e Panato (letteralmente cresciuti con la maglia arancione), Cochis, Dho e Sisti. La partita è sentita da ambo le parti e nei primi minuti la tensione la fa da padrone: dopo 2' Fuso la sblocca con un bel canestro in penetrazione, dopo un paio di capovolgimenti di fronte Diop infila la retina pinese da sotto per il 4-0 BEA. Dho battezza il canestro chierese dopo un rimbalzo ma il match stenta a decollare, con le due squadre che si studiano peccando
di precisione e freddezza: al sesto minuto il risultato è ancora bloccato sul 4-2.
Problemi di falli condizionano un po le rotazioni arancio-nere, mettendo fuori causa quasi subito Diop e dopo poco capitan Bono. Nonostante ciò gli arancioni rimangono sopra nel punteggio, chiudendo una prima frazione dalle polveri sul 12-7 dopo due bei canestri di Fuso.
Nella seconda decina i ritmi si alzano. Proto con la sua doppia dimensione intera ed esterna punisce prima da sotto e poi da fuori la difesa di casa, propiziando il primo vantaggio TTB concludendo un parziale di 5-0 che sembra cambiare l'inerzia della gara. Coach Bronzin ferma tutto con un time-out: da lì in poi sale in cattedra "Seba" Gile, che con 8 punti nel quarto, tra cui una tripla dagli otto metri dal notevole coefficiente di difficoltà, rimette la CheTariffa.it al comando per 27-21. Un altro minibreak ospite però, ancora iniziato da una conclusione dalla lunga di Proto, rimette a contatto le due squadre: 27-26 all'intervallo.
Modou Diop
Dopo la pausa lunga la partita non si smuove più di tanto: Diop finalmente rientra in gara e porta il suo solito apporto fatto di rimbalzi e giocate importanti, Gile e Fuso continuano ad essere i terminali offensivi principali con gli ospiti che non trovano soluzioni nel limitarli ma, sfruttando ancora qualche disattenzione della difesa arancio-nera rimane in partita con un paio di tiri dai 6.75. 42-39 al 30'.
È l'ultimo quarto quello che decide la partita: TTB perde lucidità e non riesce più a trovare soluzioni per attaccare la solida difesa chierese, dall'altra parte BEA è più fresca e trova buoni tiri. Valentin Bianco con un tripla con mano in faccia inaugura il parziale decisivo, seguito a ruota da altri due tiri dalla lunga di capitan Bono che indirizzano la gara nelle mani degli uomini di coach Bronzin. Pino prova ad alzare l'intensità, ricorrendo spesso al fallo, ma gli arancioni sono freddi e nel finale sbagliano poco dalla lunetta. C'è il tempo per il primo canestro in Serie D per il 2000 Lary Simon proprio dalla linea della carità che sancisce il 64-46 finale.


Una vittoria del gruppo, del cuore di una squadra che dopo un inizio di stagione difficile ha saputo compattarsi e trovare una continuità di gioco e di risultati la cui svolta è coincisa proprio con la sudata vittoria derby di andata. Da lì in avanti i Leopardi sono cresciuti, diventati una squadra vera e la netta affermazione di oggi in una partita che tre mesi fa s risolse solo all'overtime ne è la prova evidente.
Vittoria arrivata davanti ad un pubblico numeroso e presente, che in ogni partita in casa porta un contributo effettivo a Bono e compagni trasformando sempre più il PalaCascinaCapello in uno degli ambienti più belli della categoria.
Prossimo impegno per continuare la corsa al quinto posto venerdì sera, quando la CheTariffa.it BEA andrà a far visita ad ABC Carmagnola superata nella gara di andata, ma compagine temibile e di talento. Non sarà facile, ma i Leopardi visti oggi possono togliersi molte soddisfazioni.

Foto credits: PlanetBasket

LEOPARDI, PRIDE!