martedì 6 febbraio 2018

Serie D - La CheTariffa.it regge un tempo con i primi della classe, poi Grugliasco scappa e si prende i 2 punti

CheTariffa.it BEA CHIERI - PALL. GRUGLIASCO 63-79
Parziali: 16-18, 35-43, 47-68

CheTariffa.it BEA: Gagliasso 7, Barbero, Zanatta, Nocilla, Bono (K) 10, Fuso 6, Diop 12, Anselmino, Bianco V. 15, Bianco P. 1, Segura 9, Gile 3. All. Bronzin, Ass. Allisiardi, Mussio, Acc. Monteleone.

GRUGLIASCO: Carbonaro 2, Negrini 7, Dal Ben 12, Della Rovere 15, Pozzato, Schirano 3, Letizia 6, Di Russo, Blanco 18, Lorioli 2, Rizzo 10. All. Farese, Acc. Fenocchio, Prep. Letizia.

Non basta un buon primo tempo alla CheTariffa.it BEA Chieri per fermare la corsa della Pallacanestro Grugliasco, lanciatissima capolista con un invidiabile record di 13 vittorie e 2 sconfitte. I chieresi, pur concedendo qualcosa di troppo alle bocche da fuoco ospiti, se la sono giocata alla pari in dei primi 20' godibili e giocati a viso aperto da entrambe le squadre, cedendo però il passo nel secondo tempo all'energia e l'atletismo dei "Draghi".

Valentin Bianco
Coach Bronzin si presenta alla palla a due con Barbero, Bono, Fuso, Diop e Valentin Bianco a cui gli ospiti rispondono con Carbonaro, Dal Ben, Della Rovere, Letizia e Blanco. L'inizio è scoppiettante: il classe 2000 Bianco inaugura la partita con due triple praticamente in sequenza dallo stesso angolo, dall'altra parte Della Rovere risponde con la stessa moneta ma capitan Bono punisce ancora dai 6.75 per il 9-3 BEA. Coach Farese ci vuole parlare su, e da li in poi inizia una nuova partita, più combattuta ed equilibrata. Grugliasco infatti si rifà sotto, prima agguanta e poi supera i Leopardi nel punteggio con l'ennesimo tiro dalla lunga, questa volta di Dal Ben. La CheTariffa.it prova la carta della zona, attaccata però con grande intelligenza dagli ospiti. Due in fila di un Diop dominante lasciano comunque una prima frazione da otto triple in totale (4 a testa per le due squadre!) agli ospiti. 16-18 al 10'.
Modou Diop
Anche nella seconda frazione i Leopardi continuano a costruire buone trame, spesso però non capitalizzate a dovere. Fuso finalmente si iscrive al match con due buoni canestri in uno contro uno, Gagliasso entra in campo e colpisce subito dalla lunga, ma i problemi per i chieresi sono nell'altra metà campo. Nonostante un Diop monumentale (arriverà solo all'intervallo con 15 rimbalzi conquistati!) i Leopardi non riescono a contenere a dovere gli ospiti, che danno la prima spallata al match e toccano il +10, sospinti da tre "bombe" di un ispirato Rizzo. Nel momento più difficile però due buone giocate del già citato Fuso e del giovane Segura riportano il gap sotto la doppia cifra: all'intervallo il tabellone del PalaCascinaCapello recita 35-43.
Negli spogliatoi coach Bronzin mette in guardia i suoi sulla probabile sfuriata ospite al rientro in campo, che puntualmente arriva e coglie impreparati i Leopardi: il 4-0 confezionato in pochi secondi da Grugliasco sembra tramortire la CheTariffa.it, incapace di reagire e di arginare l'energia di Letizia e compagni. Anche l'attacco si inceppa, spesso con scelte sbagliate e affrettate che producono 12 punti nel quarto, troppo poco per quanto gli arancioni concedono ai Draghi. Al 30' il vantaggio grugliaschese è arrivato al +19 (47-68).
L'ultima decina ha poco da dire al folto pubblico arrivato al PalaCascinaCapello, con lo staff chierese che concede ampio spazio ai tanti giovani a referto che ripagano la fiducia vincendo il parziale e chiudendo la partita sul 63-79 di fine partita.

Una sconfitta che tutto sommato ci può stare nel cammino dei Leopardi, contro una squadra fisica e ben affiatata, con giocatori giovani e di talento che hanno la chiara ambizione di chiudere la stagione nelle posizioni di vertice. Dal canto suo la CheTariffa.it ha dato buoni segnali per 20' per poi finire la benzina nei secondi 20' e soccombere ampiamente.
Da segnalare la grande partita del classe 2000 Bianco, autore di una prova al tiro che rasenta la perfezione (4/5 da 3, 1/1 da 2, 1/1 ai liberi) con canestri in momenti importanti del match a dimostrazione di una sempre maggior sicurezza, e del solito Diop, vera e propria ancora per i Leopardi con la sua doppia-doppia da 12 punti e 22 carambole.
Per sbancare il campo monregalese nella prossima, difficile, trasferta servirà un prova di maggior continuità da parte di tutti gli effettivi: appuntamento a sabato, ore 19,45 al PalaManera di Mondovì.

LEOPARDI, PRIDE!