lunedì 22 gennaio 2018

Under 16 Elite - Colpo grosso per la Planet Smart City: referto rosa in casa della capolista!

A.D. VICTORIA P. -  Planet Smart City BEA CHIERI   65-74
Parziali: 17-13, 29-38, 47-54.

VICTORIA: Dario 5, De Michelis 18, Coenda, Maglione, Pais, Bambara 13, Paredi, Bosticco, Scarano 8, Dell'anno, Pagin, Tramontana 21. All. Bovolenta Acc. Sinopoli

Planet Smart City BEA: Chiara 11, Bozzone 2, Barisone 1, Perenno 6,Amadore,  Carena 2, Procissi 19, Gallino, Zanatta 2, Moretti 21, Ghigo, Scalenghe 10. All. Felletti, Ass. Piumatti, Acc. Moretti.

Daniele Moretti
TORINO: Nella terza giornata del girone di ritorno la Planet Smart City BEA va a far visita ai primi della classe del Victoria Torino, dando vita ad un match bello e avvincente che alla fine ha visto prevalere i ragazzi di coach Felletti, autori di una prestazione finalmente consona alle proprie potenzialità.
Partenza un po sorniona per i Leopardi, che si fanno sorprendere dalla fisicità e dalla velocità dei padroni di casa. In difesa gli arancioni ricorrono troppo spesso al fallo riparatore concedendo 11 dei 17 punti subiti nella frazione dalla linea della carità. La reazione però non si fa attendere: un Moretti "on fire" guida i compagni in un secondo quarto che rasenta la perfezione, punendo sia dalla lunga che in avvicinamento. L'attacco della Planet Smart City diventa fluido e veloce, con tutti i giocatori coinvolti dando esempio di come si gioca insieme. Il quarto si chiude 25-12 BEA, con da segnalare il buon esordio di Amadore. 
Victoria esce dalla pausa lunga dimostrando il perchè del primato in classifica, ma alla reazione dei locali rispondono capitan Chiara ed un Procissi letteralmente immarcabile nel pitturato. L'ultimo periodo inizia con i Leopardi sopra di sette lunghezze e la partita aperta a qualsiasi risultato. 
La stanchezza si fa sentire da ambo le parti, le due squadre sono meno lucide in fase difensiva a beneficio degli attacchi. Al termine la spunta una BEA capace di non mollare mai e di giocare da squadra per tutti e quaranta i minuti, dando un bel segnale a tutto il campionato e dimostrando se ancora ce ne fosse bisogno di poter essere una delle squadre da battere in questa categoria. 
Ora non ci si può sedere sugli allori, prossimo impegno domenica contro l'Auxilium Agnelli.

LEOPARDI, PRIDE!