domenica 21 gennaio 2018

Serie D - Sfuma all'ultimo il colpo in casa Alter!

ASD ALTER '82 PIOSSASCO - CheTariffa.it BEA CHIERI 66-63
Parziali: 6-10, 26-29, 38-44.

ALTER: D'Onofrio 9, Battezzati 2, Santoriello 6, Pacifico 16, Brunetti, Dosio 16, Errigo 2, Perino 4, Bombardi 2, Ghirardi 7, Cassè, Tarsia (K) 2. All. Vidili, Prep. Baccarin.

CheTariffa.it BEA: Gagliasso 11, Barbero 5, Bono (K) 14, Fuso 11, Diop 11, Merlo, Anselmino 11, Bianco V., Turetta, Bianco P., Nocilla, Dieng. All. Bronzin, Ass. Allisiardi, Mussio. Acc. Monteleone.

Ad una delle più belle CheTariffa.it BEA della stagione non riesce il colpo grosso in casa dell'Alter '82 Piossasco, squadra di alta classifica con solo tre sconfitte all'attivo e ben salda alle spalle della coppia di testa Gators - Grugliasco.
Ancora una volta gli arancioni si presentano alla partita in emergenza, con Gile sempre out e priva anche del giovane Segura. Nonostante le condizioni non fossero ottimali, i chieresi hanno sfoderato una prestazione di carattere, guidando il match per ampi tratti e cedendo solo in un finale concitato.

Coach Bronzin alla palla a due si affida a Fuso, Bianco V., Barbero, Bono e Diop. Le polveri però sono bagnate da ambo le parti: Alter apre sul 2-0, Gagliasso entra in campo e pareggia con due liberi, la difesa inceppa il solido attacco di casa e BEA scappa sul 10-4 dopo 7'. Le difese la fanno da padrone, gli uomini di coach Vidili non trovano un pertugio nel muro arancio-nero con i Leopardi che attaccano bene la temuta press piossaschese ma sono poco lucidi in fase realizzativa. Al primo break il tabellone del PalaSangone recita 6-10.
"Gege" Anselmino
Nella seconda decina i ritmi si alzano, gli attacchi si fanno più prolifici ma la CheTariffa.it continua a guidare il match. Piossasco aggiusta la mira al tiro e agguanta BEA, Anselmino però entra in partita con un gioco da tre punti che riaccende l'entusiasmo ospite. I Leopardi tornano in testa, attaccano bene la difesa ospite e sfruttando bene tante situazioni di sovrannumero che si vengono a creare. Alla pausa lunga Bono e compagni sono sul +3 (26-29).
La pausa fa bene agli ospiti, che rientrano in campo motivati  e aprono il secondo tempo con due canestri di Fuso. BEA tenta l'allungo, e con la bomba del capitano tocca il +8 sul 38-30.  Ancora una volta al parziale ospite risponde un parziale dei rossi di casa, che comunque al 30' vedono raddoppiato il gap.
L'ultima frazione è al cardiopalma. Dosio sale in cattedra per i suoi e con viaggi in lunetta e tiri dai 6.75 propizia il vantaggio Alter. La CheTariffa.it sembra alle corde, stremata da una partita dispendiosa e con rotazioni cortissime, ma proprio quando Piossasco sembra poter scappare, un tiro dalla lunga di capitan Bono e un canestro in avvicinamento di un positivo Anselmino rimettono BEA con il naso avanti. I padroni di casa dimostrano tutto il loro potenziale e dopo Dosio è il turno di un D'Onofrio glaciale dalla lunetta (9 nella decina finale per lui), che risponde per due azioni consecutive alle triple della speranza di Bono e Diop. La CheTariffa.it avrebbe gli ultimi 7 secondi per tentare il pareggio, ma in un finale confusionario non ne esce nulla di buono.

Al di là del risultato, una bella dimostrazione per gli uomini di coach Bronzin, capaci di giocarsela alla pari per tutta la partita, seppur in condizioni di emergenza, con una delle più accreditate squadre del campionato. Per fare ancora meglio, appuntamento a domenica, ore 19 al PalaCascinaCapello, per la sfida con i rivaltesi dell'Atlavir. Una partita che all'andata vide soccombere i chieresi all'esordio in campionato, che ora però sono tutt'altra squadra e daranno tutto in campo per guadagnarsi la rivincita!

LEOPARDI, PRIDE!