domenica 14 gennaio 2018

Serie D - La CheTariffa.it difende il fortino, 2 punti importanti con Asti

CheTariffa.it BEA CHIERI - OMEGA PALL. ASTI 73-57
Parziali: 22-19, 39-35, 58-49.

CheTariffa.it BEA: Gagliasso, Barbero 10, Zanatta, Bono 15, Fuso 14, Diop 7, Merlo 2, Anselmino, Bianco V. 8, Turetta 5, Bianco P., Segura 12. All. Bronzin, Ass. Allisiardi, Mussio, Acc. Monteleone

Omega Asti: Cotto 6, Biondi, Cappello 7, Gjorgjiev 4 , Glinac 4, Moratti 2, Eirale 18, Carturan, Ghiberti,  Castillo 12, Yally, Cantarocco 4, Magliano ne. All. Maccario, Ass. Doglione, Scognamiglio.

Dopo la partita sospesa e rinviata della scorsa settimana, inizia con una bella vittoria il 2018 per la CheTariffa.it BEA Chieri. Al PalaCascinaCapello infatti Bono e compagni superano una Omega Asti in discreta forma, con giocatori di talento (leggasi Castillo, la scorsa stagione protagonista della promozione in Serie B di Alba, ma non solo ndr) e fisicità da altra categoria con una prestazione solida. Con l'assenza importante di Gile, ai box per un fastidio muscolare al polpaccio, i Leopardi si sono affidati ad una difesa finalmente continua ed efficace, che per ampi tratti ha imbrigliato l'attacco ospite.

Coach Bronzin alla palla a due si affida ai classe 2000 Valentin Bianco e Segura, oltre ai soliti Bono, Diop e Fuso. È proprio di Fuso la prima segnatura del match con un 1/2 dalla lunetta, prima di un canestro in penetrazione ancora dell'esterno arancione per il 3-0 BEA. L'Omega non ci sta, e ben presto fa vedere di non essere venuta a Chieri a fare da comparsa: Cappello e Cotto spadroneggiano a rimbalzo sfruttando la loro mole, Castillo è mortifero dalla lunga ed in un amen il punteggio si ribalta. Dopo 4' è infatti 8-13, con i giovani Bianco V. e Segura a tenere a contatto gli arancioni. Asti continua a macinare gioco e raggiunge il massimo vantaggio 9-19, ma proprio quando la situazione sembra più disperata che mai i la CheTariffa.it da la svolta al match: la difesa a zona blocca gli ingranaggi ospiti, l'ingresso in campo di Barbero da una scarica di energia che permette ai Leopardi di cambiare l'inerzia della gara e chiudere il quarto sul 21-19, lasciando inviolato il proprio canestro per oltre 4 minuti.
Andrea Barbero
Il secondo periodo si apre ancora nel segno di Barbero, che con 7 in fila e soprattutto tanti palloni recuperati o sporcati
propizia il primo allungo BEA sul 28-21 (19-2 il parziale a cavallo dei due periodi). L'Omega si affida al tiro dalla lunga e con Eirale e Castillo sembra poter scappare nuovamente, tornando in vantaggio sul 31-34 a 4' dalla fine del primo tempo. Coach Bronzin però mischia nuovamente le difese, e gli arancioni con un paio di giocate di energia inanellano un 8-1 che riconsegna il vantaggio alla CheTariffa.it, all'intervallo sul +4.
Asti esce dalla pausa lunga con intenzioni bellicose. Intenzioni che però, rimangono tali: due bombe di capitan Bono ricacciano a -7 gli ospiti, che prima erano tornati a contatto. Castillo con una tripla da distanza siderale ci riprova, ma Turetta sul ribaltamento di fronte risponde con la stessa moneta. Due liberi ben guadagnati e capitalizzati da Diop fissano il punteggio sul 58-49 al 30'.
L'ultima frazione è più combattuta di quanto direbbe il 15-8 di parziale, ma i Leopardi sono bravi a respingere le velleità astigiane mantenendo sempre il vantaggio in doppia cifra, fino alla tripla della staffa di Fuso (68-55) che indirizza definitivamente la gara nelle mani degli uomini di coach Bronzin.
Il finale 73-57 consegna la prima, convincente, vittoria alla CheTariffa.it del 2018.

Capitan Davide Bono
Una bella prova di solidità per i chieresi, che finalmente vincono imponendo il proprio gioco su entrambe le metà campo contro una formazione di valore. Tutti i Leopardi scesi in campo sono riusciti a lasciare il proprio marchio sulla vittoria, con da segnalare le prove di un Barbero ispirato (10 punti e 7 palle recuperate) e dei veterani Bono e Fuso bravi a gestire e concludere i possessi decisivi del match.
Per la CheTariffa.it non c'è tempo per riposarsi: già giovedì si torna in campo a Piossasco per il recupero della dodicesima giornata in casa dell'Alter '82, mentre domenica al PalaCascinaCapello arriverà l'Atlavir Rivalta che tanto aveva messo in difficoltà i Leopardi nel turno inaugurale del campionato.

LEOPARDI, PRIDE!