lunedì 18 dicembre 2017

Under 15 Elite - La Po.Int.Er. se la gioca alla pari ma cade nel finale

Po.Int.Er. BEA CHIERI - COLLEGNO BASKET 51-69
Parziali: 13-21, 30-36, 45-54.

Po.Int.Er. BEA: Sirbu 7, Cardarelli 5, Di Salvo 2, Fabiano 12, Nucera 2, Ferrone 10, Turinetti, Gottero 2, Tagliano 9, Fogliato 2. All.Felletti, Ass.Piumatti, Turetta.

COLLEGNO: Maina, Agnes 12, Francone 2, De Padova 5, Bevilacqua, De Tullio 2, Iuliano 10, Hu 9, Leccese 5, Caniglia 5, Quartana 19, Girardi. All.Spampinato Ass. Mancini.

Edoardo Cardarelli
Non riesce il colpo alla Po.Int.Er. BEA contro un Collegno Basket che fatica per ampi tratti ma alla fine ha la meglio, in una partita vibrante ed emozionante molto più di quanto il risultato finale dica.
L'inizio degli arancioni fa ben sperare, con Fogliato subito bravo a guadagnarsi un viaggio in lunetta convertito solo a metà. Le solite lacune difensive tornano  subito a galla, e gli ospiti rispondono con un immediato 8-0, interrotto da una bomba di capitan Ferrone. Ancora una volta è un fuoco di paglia perché Collegno punisce il minimo errore dei padroni di casa e alla prima pausa guida sul 13-21, nonostante la prova positiva di un Gottero che sembra l'unico a metterci la giusta intensità.
Nel secondo quarto finalmente escono fuori i veri Leopardi: la difesa cresce di tono, l'attacco si fa più corale e all'intervallo il gap è di solo sei lunghezze.
Al ritorno in campo sono ancora i ragazzi di coach Felletti a dare una miglior impressione e guidati dal classe 2004 Tagliano riescono a portarsi a metà quarto sul meno 3. Proprio sul più bello la luce si spegne e Collegno scappa via fino all'ultima e decisiva frazione dove errore dopo errore gli ospiti chiudono la gara su un bugiardo 51-69.
Peccato, perchè anche se gli avversari erano una squadra di alta classifica, i Leopardi hanno fatto vedere di potersela giocare ad armi pari con chiunque, dimostrando ancora una volta di peccare in termini di continuità lungo tutti e 40 i minuti.
Ora arriva la pausa natalizia, che speriamo serva a Ferrone e compagni per ricaricare le pile ed arrivare pronti alla prima partita del 2018!

LEOPARDI, PRIDE!