mercoledì 21 giugno 2017

Aquilotti 2007 - Il racconto della stagione di Coach Bechis


Si è conclusa Domenica col torneo di Serravalle la prima stagione del gruppo Aquilotti 2007. Andando ad analizzare l'intero anno i coach Ucci e Bechis non possono che esser più che soddisfatti dei risultati ottenuti! 

Ma andiamo con ordine, partiamo dal primo allenamento di settembre, quando il gruppo di 18 giocatori si è unito per la prima volta. Già da quel giorno i ragazzi, pur non conoscendosi tutti, hanno dimostrato un gran rispetto ed una grande stima verso i nuovi compagni. Lo spogliatoio si è unito già dal primo giorno ed i risultati non sono tardati ad arrivare: pur vedendosi solo una volta a settimana, ma mettendoci tutti l'impegno possibile, i Leopardi si sono classificati come miglior seconda nella prima fase del campionato Regionale, cedendo il passo fuori casa solo all'ottimo Cus Torino.

La seconda fase, che prevedeva scontri con le migliori 5 squadre della provincia si prospetta subito molto dura: i ragazzi, sicuramente un pò impauriti, cadono in tutte le partite fuori casa, ma nonostante le sconfitte la squadra esce sempre a testa alta dagli incontri, perdendo sì nettamente contro il Crocetta ma pareggiando i tempi contro le fortissime Cus Torino e Grugliasco.
La vittoria contro Tam Tam e l'ultima sconfitta contro il Grugliasco segnano però la svolta nella testa dei ragazzi, che finalmente cominciano a rendersi conto di potersela giocare alla pari contro squadre veramente forti e ben organizzate. 
Nel girone di ritorno la squadra riesce a stupire i due coach, i giocatori sono determinati e convinti, tutti i convocati danno sempre il massimo e la squadra finisce con 5 vittorie su 5, riuscendo a far perdere l'imbattibilità stagionale di Grugliasco e riuscendo a mantenere inviolato il fortino del PalaWojtyla per tutta la stagione!
La classifica finale dice BEA seconda in provincia!
Risultato frutto si della forza e del talento dei ragazzi, ma soprattutto del loro carattere e del loro essere squadra.

La stagione è poi continuata con diversi tornei, alcuni come soli 2007 altri insieme ai compagni più grandi dei 2006, anche qui, portando a casa degli ottimi risultati. 

Il bottino stagionale infatti vede:
- 2° Classificati Campionato Regionale FIP
- 1° Classificati Torneo Ventutrini Aquilotti 2006. (squara mista con i 2006)
- 5°/6° Posizione torneo Lavagna, Torneo aquilotti 2006 (due squadre miste 2006/2007)
- 6° Posizione Torneo Vivi il Playground a Moncalieri Aquilotti 2006 (squadra unica 2007)
- 2° Posizione Torneo Serravalle aquilotti 2006 (squadra unica 2007)

La stagione appena conclusa difficilmente poteva andare meglio, il lavoro del primo coach Ucci è stato ottimo, insieme a lui, abbiamo cercato di creare prima una squadra unita e dopo abbiamo provato a migliorarla, i ragazzi hanno dimostrato una passione infinita per questo sport, un rispetto per i compagni e gli allenatori ed una voglia di migliorarsi sempre più forte di volta in volta. 
Il tutto difficilmente si sarebbe potuto svolgere senza l'apporto costante dei genitori, ai quali va sottolineata la buona sportività ma sopratutto l'unione al gruppo, non lamentandosi mai delle mancate convocazioni ma anzi seguendo quasi sempre la squadra e motivando sempre tutti i ragazzi.

In ultimo non si può che elencare il gruppo, composto da 18 leopardi grintosi ed energici, che ogni volta mettevano in difficoltà me e Coach Ucci al momento delle convocazioni:
1 Piscuneri Luca, 1 Christian Tofanescu, 4 Samnang Viggiano, 11 Bechis Alessandro, 12 Poma Simone, 16 Minetti Andrea, 19 Prestipino Marco, 20 De Martino Samuele, 20 Arni Francesco, 21 Rovero Gabriele, 23 Trunfio Jacopo, 24 Chiosso Riccardo, 28 Ricco Lorenzo, 30 Corradin Alessandro, 36 Fogliato Marco, 38 Saccone Ariele, 45 Gangitano Matteo, 47 Comollo Dario.

Coach: Ucci Francesco, Bechis Emanuel

Grazie ai giocatori, alla società, ai genitori (compresi cronometrista e segnapunti) ma in particolare a due persone: il coach Ucci, che ha preso questi ragazzi (compreso mio figlio) e li ha fatti cresce in maniera esponenziale, insegnado tanto a loro e tanto a me (che faccio questo come pura passione). Ed infine a mio figlio, perchè giocare ed allenarsi avando suo padre sempre tra le scatole anche nei timeout e nello spogliatoio, non deve esser assolutamente facile!


Noi invece non possiamo che complimentarci con Coach Emanuel, per la passione, l'impegno e la competenza profusa lungo tutta la stagione!

Complimenti ragazzi, all'anno prossimo!



LEOPARDI, PRIDE!