domenica 12 marzo 2017

Under 14 Elite - BEA non ci crede fino in fondo, PMS sì e si conferma capolista

PMS - ASD BEA CHIERI 75-58
Parziali: 16-16, 30-33, 51-40.

BEA: Sirbu 2, Cardarelli 1, Amitrano 2, Rosa 1, Fabiano, Brusasco, Ferrone 34, Turinetti, Triggiani, Tagliano 7, Perillo 6, Fogliato 5. All. Morena, Ass. Allisiardi.

"Raffo" Ferrone, autore di una
prestazione balistica importante
BEA spaventa la capolista PMS al PalaEinaudi, ma alla fine i canguri ne hanno di più e si confermano prima forza del girone.
L'inizio dei Leopardi è contratto, con buone trame ma tanti e errori ed i padroni di casa che, senza fare nulla di eccezionale, puniscono in contropiede. L'ingresso in campo di Ferrone e Tagliano da la scossa al match: il 24 arancione si iscrive subito a referto con una tripla (a fine serata saranno 5 per lui) ed un gioco da 3 punti concretizzato e riporta gli ospiti a contatto.
L'equilibrio regna sovrano, con BEA che sembra più solida e trova buone soluzioni offensive ma PMS che con la pressione difensiva (spesso al limite del fallo), i rimbalzi offensivi ed il contropiede non permette agli arancioni di allungare. Dopo essere stati anche a +7 all'intervallo il vantaggio dei chieresi e solo di 3 lunghezze.
All'uscita dagli spogliatoi i canguri alzano ancor di più l'intensità difensiva mente gli ospiti sembrano spaesati. Il parziale del terzo periodo è infatti un impietoso 21-7 per i padroni di casa.
I Leopardi provano a rientrare in gara e con l'ennesima bomba di Ferrone arrivano a -7 con 5' da giocare. Sembra poter essere l'inizio della rimonta chierese ma problemi di falli, qualche piccolo problema fisico e la caparbietà di PMS portano alla sirena finale ad un più che bugiardo -17.
Nonostante la sconfitta ci sono sicuramente aspetti positivi per gli arancioni, capaci di giocarsela alla pari per tutti i 40 minuti con una squadra esclusa dalla fase Top solo per differenza canestri. Quello che ha fatto la differenza però è stata l'intensità messa in campo per tutti i 40' dai gialli di casa, contrapposta a quella ancora troppo ondivaga dei Leopardi.
Questa può essere stata un'occasione persa per riaprire i conti nel girone, ma nulla è perduto. Prossimo incontro per i chieresi in casa al PalaSanSilvestro contro Novara Bk.

LEOPARDI, PRIDE!