domenica 12 febbraio 2017

Under 18 elite - Leopardi brillanti in trasferta !!!

ASDL PGA TWB - ASD BEA CHIERI 47 - 93 
Federico Zanatta
Parziali: 16-16, 29-38, 39-66.

PGA: Bonadio 8, Molinelli 4, Monasterolo 12, Bergeretti, Papiro 6, Laterza 6, Lussiana 6, Da Col 2, Minadeo, Merlino 3. All Nicastro A. Vice Cessario D.
BEA: Zanatta 23, Ferrera 13, Bianco 9, Segura Acosta 8, Stiffi 15, Castagna 8, Piacentini 5, Maistrello 1, Pirocca 2, Bertone, Nocilla, Berruto 9. All. Felletti S. Vice Scartezzini V.

GIAVENO – Pronto riscatto del BEA a Giaveno
Dopo 2 sconfitte di fila coach Felletti si aspettava una prova di carattere dai suoi ragazzi per fugare il dubbio di un possibile cedimento quando il torneo di qualificazione si avvicina alla sua conclusione.
Bene, se riscatto doveva essere, riscatto è stato! Eccome!
I Leopardi mettono in scena quella che probabilmente è la migliore prestazione stagionale a Giaveno contro il PGA, in un match che alla vigilia veniva pronosticato come decisamente incerto, visto anche l'equilibrio nella gara di andata.
La partenza dei nero arancio non è delle più convincenti, costretti ad inseguire fino al canestro del 16 pari che giunge solo in prossimità della sirena della prima frazione.
Dal secondo quarto in poi si assiste ad un'altra partita. Il BEA inizia a spingere mettendo pressione agli avversari, recuperando un'infinità di palle e convertendole spesso in due punti, a volte anche con giocate spettacolari, entusiasmando i calorosi tifosi al seguito.
I locali riescono a limitare il gap appena sotto la doppia cifra giusto fino a metà gara ma in sostanza il leitmotiv dell'incontro non cambierà più fino alla fine con una gran prova corale di tutti i componenti della squadra ospite. Lo testimonia il perentorio 47-93 con cui si conclude l'incontro.
Oltre ai “soliti noti" spesso agli onori della cronaca ci fa piacere segnalare l'ottimo impatto dell'intero reparto dei "piccoli" cioè i play/guardie Castagna, Piacentini, Bertone, Nocilla ed in particolare Ferrera che, in piena trans agonistica, ha realizzato canestri e dispensato assist sfoderando una prestazione di quelle che difficilmente si dimenticano.
Unico motivo di dispiacere nel finale di gara l'infortunio alla caviglia di Berruto a cui vanno i migliori auguri di un pronto recupero per il prosieguo della stagione in cui sicuramente ci sarà tanto bisogno del suo apporto. In bocca al lupo Matteo!

LEOPARDI, PRIDE !