lunedì 30 gennaio 2017

Under 18 elite - BEA cede il passo alla capolista

AB CARMAGNOLA ASD - ASD BEA CHIERI 74 - 59 
Paolo Maistrello
Parziali: 23-17, 39-29, 69-43

CARMAGNOLA: Scalenghe 4, Mosca 15, Andreotti 4, Esposito, Dughera 11, Bertero n.e., De Marchi, Porello 4, Magelli 6, Gili 20, Vidotto 10, Pannello n.e.. Allenatore Pecchio M. Vice Gili P.
BEA: Nicolosi 1, Zanatta 5, Ferrera 3, Bianco 5, Segura Acosta 12, Panero 3, Longhin, Stiffi 7, Castagna 2, Maistrello 15, Simon 4, Berruto 2. All. Felletti, Vice Scartezzini.


CARMAGNOLA: Il Bea Chieri, secondo in classifica, fa visita al Carmagnola, primo in classifica a punteggio pieno. La partita inizia con i padroni di casa con il piede sull'acceleratore spinti da un Mosca incontenibile. I leopardi subiscono la verve degli avversari senza scomporsi rimanendo in partita. I primi dieci minuti si chiudono con Carmagnola sopra di sei lunghezze. Nel secondo quarto il Bea si dimostra squadra e, anche grazie all'apporto di tutta la panchina, mette in difficoltà i padroni di casa. I tifosi posso godere di una partita agonisticamente bella. Gli ospiti lottano e si portano sul meno uno ma la precisione dei locali ed un calo nell'ultimo minuto del secondo quarto non permette di portarsi in vantaggio anzi il divario cresce di altri quattro punti. Nel terzo periodo Mosca e compagni sembrano invisibili e puniscono ogni disattenzione di una frastornata Bea con precisione da serie A. I Chieresi hanno gli occhi vuoti e sembra che la partita sia finita con dieci minuti di anticipo. Il parziale è di trenta a quattordici per i padroni di casa. Chi si aspetta che l'ultimo quarto sia la cavalcata dei Carmagnolesi si sbaglia perché la reazione dei Chieresi, guidati da un super Maistrello, è forte. La difesa non concede nessun punto dal campo ai locali, solo cinque punti su tiro libero, e l'attacco seppur faticando segna sedici punti. Le parole di coach Felletti a fine partita: "Devo dire che il Carmagnola ha dimostrato una capacità tecnica invidiabile con grosse individualità. Ma voglio ringraziare i miei giocatori che da inizio anno stanno lavorando a testa bassa senza risparmiarsi mai. Oggi abbiamo dimostrato la forza di questo gruppo, abbiamo ancora tanto lavoro da fare ma il percorso è iniziato a settembre e finirà a giugno.Questa era solo una tappa, purtroppo infelice, del nostro cammino". Prossimo impegno sabato contro il Cuneo.

LEOPARDI, PRIDE !