venerdì 16 dicembre 2016

Under 18 - Vittoria sudata su un campo difficile

ADP ABA SALUZZO - ASD BEA CHIERI  43 - 48
Federico Zanatta
Parziali: 12-16, 20-23, 32-38.

SALUZZO: Frua, Giordanino 2, Rabbia 4, Giordano 10, Scaletta 11, Vanzetti 7, Enrico, Bacchiorini 4, Arnaudo, Forcia, Pedrica 2, Zicari 3. All. Perlo S.
BEA: Zanatta 14, Ferrera, Bianco 10, Segura Acosta 6, Longhin, Stiffi 14, Castagna, Piacentini, Negro, Pirocca, Scaturro,  Berruto 4. All. Felletti S. Vice Scartezzini V.

In una Saluzzo immune dalla nebbia che avvolge la maggior parte dei luoghi attraversati per raggiungerla, si completa il cammino del girone d’andata che vede i Leopardi girare la boa consolidando il bel secondo posto in classifica.
Due punti presi dal BEA che hanno un peso specifico molto elevato, non tanto perché la vittoria in trasferta non fosse pronosticabile alla vigilia, quanto per come è maturata nel corso della gara.
Seppure i Leopardi conducano il match dall’inizio alla fine, sono comunque diversi gli aspetti che fanno storcere il naso a coach Felletti e ai tifosi chieresi al seguito. Primo fra tutti l’atteggiamento un po’ troppo passivo di fronte all’agonismo degli avversari che sono decisamente più bravi  ad adeguarsi al metro arbitrale, peraltro sempre equo,  che privilegia la continuità del gioco.
I Saluzzesi manifestano molta più intensità praticamente per tutto l’arco del match e sono un po’ troppi i secondi e terzi tiri concessi dagli ospiti ai giocatori locali che, per fortuna del BEA, incappano in una serata dalle percentuali davvero carenti.
Complice anche l’aggressività dei gialloblu di casa i neroarancio faticano spesso a ragionare per trovare le soluzioni più semplici che portino al canestro, per cui il punteggio si mantiene decisamente basso fino alla fine. All’ultima sirena sarà 43-48 con Saluzzo che trova una tripla quasi allo scadere.
Nella serata sottotono dei Leopardi si salva tuttavia la discreta difesa nelle penetrazioni  che di fatto non consente mai ai locali di ricucire completamente il gap. Parlando di singoli una menzione per Stiffi che, anche se in precarie condizioni di salute, ha garantito qualità costante nell’arco dei 40 minuti e Zanatta che con la consueta freddezza mette punti importantissimi nell’ultima frazione. Nota di merito anche per Piacentini che, seppur con zero punti a referto, recupera molte palle, lotta, si butta a terra e contribuisce non poco a limitare la fase di impostazione dei padroni di casa.
Ora il campionato si prende la consueta pausa natalizia ma i ragazzi continueranno ad allenarsi con regolarità in preparazione del girone di ritorno che, visti gli equilibri in campo, si preannuncia per nulla scontato.

LEOPARDI, PRIDE!