lunedì 19 dicembre 2016

Under 15 eccellenza - BEA blocca Vado e mette le mani sul terzo posto !

ASD BEA CHIERI - ASD P. VADO 65 - 52
Danilo Tagliano
Parziali: 22-10, 42-29, 57-40

BEA: Chiara 9, Barisone, Perenno 6, Lavatelli 4, Manassi, Carena, Landi, Tagliano 27, Zanatta, Moretti 4, Ghigo, Scalenghe 15. All. Morena S., Vice Felletti S..
VADO: Dell'innocenti, Catzeddu 9, Husan 10, Tridondani 3, Bontempi, Bertolotti 9, Genta 2, Caorsi 2, Zheng 8, Giannone 9. All. Prati M.

La terza giornata di ritorno vede contrapporsi il Bea contro i giovani, tutti classe '03, del Vado Ligure. La partita ha un peso specifico alto perché i locali sono chiamati a dare una risposta dopo la cocente sconfitta contro il Cuneo e, grazie ad un'eventuale vittoria, il Chieri consoliderebbe il terzo posto. I Leopardi si fanno trovare pronti e combattono fin dai primi secondi difendendo con il giusto atteggiamento e sfruttando i vantaggi in attacco. Il primo quarto si chiude con gli ospiti sotto di dodici lunghezze. Nel secondo periodo il Vado si dimostra squadra competitiva e, anche grazie ad un Bea troppo remissivo, rientra in partita. Ma i Chiara's boys ritornano concentrati e vanno al riposo lungo allungando di un'altro punto.
Il terzo periodo è sempre quello dove le squadre danno tutte se stesse e questa partita lo dimostra. Si lotta su tutti i palloni e l'intensità aumenta. I Leopardi fanno vedere di non aver paura a "sbucciarsi le ginocchia" affrontando le difficoltà a viso aperto. I punti a referto diminuiscono ma è di nuovo la squadra di casa ad aggiudicarsi il periodo quindici ad undici, per un più diciassette. Le partite durano quaranta minuti e Vado, negli ultimi dieci minuti, non demorde continuando a sfruttare i cali di concentrazione del Bea Chieri, riducendo di quattro punti il divario. 
Il match finisce con la vittoria dei Chieresi che possono festeggiare il Natale con un sorriso più smagliante, ma con la consapevolezza che il lavoro in palestra deve correggere il fatto di non rimanere concentrati per tutti i quaranta minuti. 

LEOPARDI, PRIDE !