sabato 7 maggio 2016

U13 Elite - Ultima di campionato dal sapore agrodolce..al prossimo anno!

BEA Chieri - AS. Junior Libertas Pall. 63 - 66
Parziali: 12-21, 31-37, 48-49

BEA: Sirbu 4, Cardarelli 6, Spitaleri 2, Virde 12, Canale, Brusasco 2, Perillo 17, Femia, Ferrone 16, Fogliato 4, Turinetti, Outalat. All. La Forgia, Ass. Accardo.
JUNIOR: Visconti 8, Beuchod, Bertola M. 6, Bertana 9, Baldasso 7, Marinoni 8, Santoro 2, Sirchia 8, Deambrogio, Scappini 12, Bertola E. 4. All. Cattadori, Ass. Armanni.

Gran bella partita quella andata in scena al Palasport di San Silvestro, peccato solo per il risultato finale che condanna la squadra al 22° posto in Piemonte per differenza canestri: vinto di 2 all'andata, perso di 3 al ritorno..oltre al danno, la beffa.
Il 1° quarto si protrae sui binari dell'equilibrio fino all' 8': Casale piazza un parziale di 8-0 dovuto alle numerose palle perse locali.
BEA non demorde: con carattere in difesa e con un Ferrone scatenato in attacco rimane in scia, chiudendo sul -6 dopo 20'.
Dopo la pausa lunga i nero-arancio rientrano in campo decisi a far loro il match: la premiata ditta Perillo-Virde trova la via del canestro, la squadra è compatta e produce il miglior quarto difensivo del match. 
Si va in vantaggio anche di 5 punti ma, come nel 1°, le numerose palle perse di fine quarto permettono alla Junior di chiudere sul +1.
La decina finale è un'altalena di emozioni: le squadre si affrontano a viso aperto e la testa del match viene prese prima da una, poi dall'altra squadra..a 20" dal termine BEA è sotto di 3 palla in mano, ma la bomba tentata viene sputata dal ferro; Casale recupera palla e tira da metà campo senza prendere nulla..coach La Forgia chiama time-out a 3.9" da giocare, palla in mano nella propria metà campo offensiva.
La rimessa disegnata permette a Ferrone di tirare: il tiro scheggia il lato del tabellone, rimbalzo Junior e partita finita 63-66.
BEA esce a testa altissima da una partita che è stata bella e di alto livello: la squadra non ha mai mollato, il pubblico è stato caldissimo, il clima che si respirava ricco di sano agonismo.
L'ultimo match della stagione rappresenta bene l'andamento della squadra durante l'anno: partenza sonnolenta fino al brusco risveglio di Cuneo; buone prestazioni punite da una buona dose di sfortuna e inesperienza che condannano la squadra al 6° posto nel girone; una grande reazione data da 5 vittorie e 0 sconfitte nell'ultimo mese e mezzo; un finale agrodolce, dato dalla grande prestazione di squadra e solo all'ultimo non coronato dalla vittoria.

Le basi son state gettate, ora si guarda al prossimo anno con ottimismo.. in bocca al lupo ragazzi!

LEOPARDI, PRIDE!