giovedì 24 dicembre 2015

Serie C - BEA batte Venaria..che Vittoria!

ASD BEA Chieri-A.DIL. Basket Venaria 43-33 
Parziali: 12-2, 30-14, 33-26

ASD BEA CHIERI:Canale 2, Gaj Tripiano 10, Gandini 12, Ravizza, Quaranta 1, Sandiano F. 4, Sandiano G. 9, Sella, Di Leo, Novara 3, Piatti 2. All. La Forgia, Acc. Mancardo.
A.DIL.BASKET VENARIA: Farinelli, Di Maggio 3, Mastrapasqua 3, Ripari, Ruggero 4, Guglielmetto 2, Culpo 5, Franzese 12, Martino 4, Marone. All. Mitton.

Dopo la sconfitta a Rivalta, si chiudeva l'articolo in questo modo: "Appuntamento a domenica 20 dicembre, ore 21.00 contro Venaria, 1^a in classifica..occasione più ghiotta per rifarsi non ci può essere.". 
Detto, fatto.
BEA vince contro Venaria e riapre un campionato che si sta rivelando sempre più strano ed emozionante.
La concentrazione è alta e si vede fin dall'arrivo in palestra delle ragazze, l'assenza pesantissima di Patrignani (da segnalare quella di Trucco per le avversarie, in quanto sprovvista di documento..), è uno stimolo a far meglio e la squadra è compatta.
Le nero-arancio partono forte, e con un 1° quarto da manuale si portano sul +10; il 2° non è da meno, con Gaj Tripiano e Sandiano G. scatenate da dietro l'arco.
Si arriva all'intervallo lungo sul +16, con la squadra ospite in totale confusione, senza che le bocche da fuoco Martino e Mastrapasqua entrino mai in ritmo.
Il 3° quarto rappresenta l'unico neo di una partita pressoché perfetta da parte delle locali..Venaria si rifà sotto con una difesa aggressiva, ai limiti del consentito, traendone giovamento: almeno 4 gli appoggi sbagliati 1vs0, troppo statiche in attacco, troppi i secondi tiri concessi.
Nei primi 2' del 4° quarto le venariesi trovano addirittura il -3, sul punteggio di 33-30, ma qua BEA si risveglia: più precisa ai liberi, più attenta in difesa, dove Novara cancella la già citata Martino, e più coesa in attacco, dove ci si affida ad una Gandini che, prima col jumper dalla media, poi con l'appoggio da sotto a pochi secondi dal termine, mette il sigillo sul +10 finale.
La vittoria finale è meritata, i festeggiamenti a centro campo sacrosanti, la cena di squadra il giorno seguente da raccontare ai nipoti.
Testa ora agli allenamenti natalizi, con la volontà di ri-partire nel migliore dei modi il 10/01 in casa contro Nole.

LEOPARDI, PRIDE!


Gandini, 12 per lei conditi da 8 rimbalzi.