martedì 16 ottobre 2018

Under 16 Silver - BEA inciampa a Ceva alla prima

BEA CHIERI SSDRL – REVIGLIO BORSI CEVA 60-54
Parziali: 12-15; 31-32; 48-40; 60-54

BEA CHIERI: Cardarelli 19, Bozzetti, Lingua, Alò 4, Sirbu 6, Turinetti 12, Madih, Perrotta, Germanetto, Gottero, Munafò 4, Fogliato 9. All. Di Bari Ass. Turetta

REVIGLIO BORSI CEVA: Zoppi 5, Ramonda 5, Arrighini 16, Gusatu 2, Peruzzi 22, Bertolino 6, Cappa, Negro 4, Spedaliere, Ferrero,. All. Calabrese.

Edoardo Cardarelli
Prima partita di campionato U16 Silver per una rinnovata BEA Chieri, che dopo aver lanciato giocatori nei campionati nazionali,  sfida in trasferta il Reviglio Borsi Ceva, squadra molto giovane composta da ben 6 2005, con una formazione ancora inedita.
Coach Di Bari alla palla a due schiera Fogliato, Cardarelli, Munafò, Sirbu e Turinetti, mentre coach Calabrese risponde con Bertolino, Gasatu, Ramonda, Peruzzi e il lungo di 2.03 m Arrighini.
Inizio scoppiettante per i Leopardi che con Turinetti si portano subito in vantaggio ma Ceva risponde con il suo lungo Arrighini che fa valere i propri centimetri con rimbalzi e falli subiti.
Munafò, ottimo primo tempo per lui, riesce a scardinare la difesa avversaria con ottime penetrazioni, coadiuvato da Sirbu ma Ceva non lascia sfuggire la partita, segnando con continuità dalla lunga distanza con percentuali irreali. Alla pausa lunga è 31-32 per chi viaggia.
Al rientro in campo BEA parte male, con moltissime palle perse e troppe disattenzioni, Ceva dal canto suo continua a colpire dalla lunga distanza portandosi in vantaggio. Carderelli riesce a tenere i suoi in partita segnando dalla media ma Arrighini, con la sua presenza fisica continua a dominare nel pitturato e la squadra di Coach Calabrese chiude il terzo quarto in vantaggio di 8 lunghezze. 
BEA prova a ribattere colpo su colpo ai cebani, riportandosi sul meno 4 a 3 minuti dalla fine ma non riesce a trovare le energie per ribaltare il risultato. Finisce 60 a 54 per i padroni di casa.
Una sconfitta che è solo il primo passo di un gruppo inedito che deve ancora imparare a conoscersi, ma che ha ampi margini di miglioramento e buone potenzialità: l'occasione per far meglio sarà tra due settimane, complice il turno di riposo, quando i Leopardi affronteranno i fossanesi dell'Acaja. Forza Leopardi! 

LEOPARDI, PRIDE!

Under 18 Gold - Due su due all'esordio!

Time-out di coach Bronzin durante BEA - Tam Tam
Due partite tra giovedì e sabato per la Under 18 Gold culminate con altrettanti successi, ottimo viatico per i prossimi impegni in campionato, in attesa di rodare una squadra con molti nuovi innesti e inevitabilmente ancora alla ricerca di un'identità precisa.

In casa dell'Auxilium Agnelli i Leopardi danno vita ad una partita intensa, dove le difese hanno la meglio sugli attacchi e gli errori in fase di possesso si susseguono da entrambe le parti. Il punteggio finale non rende merito alla squadra ospite, capace di tenere la testa avanti per tutto il match, fino al massimo vantaggio di +14 all'inizio dell'ultima frazione, ma onore anche all'Agnelli, che non si scompone nel momento più delicato e si rende anzi protagonista di un' ottima rimonta, fino al 50-55 finale.

Tutt'altra storia due giorni dopo, quando i Leopardi esordiscono tra le mura amiche del PalaCascinaCapello. Gli occhi sono fin da subito quelli giusti e i ragazzi di coach Bronzin entrano in campo con il piglio di chi non vuole nuovamente mettere in discussione il successo finale. Il punteggio dei primi due parziali non lascia scampo alla pur valida formazione del Tam Tam e permette ampie rotazioni nei due periodi finali, concedendo di tirare il fiato soprattutto agli atleti impegnati in Serie D il giorno successivo.

Prossimo appuntamento nuovamente tra le mura amiche Giovedì 25 ottobre contro Fossano, palla a due alle ore 19.30.


Di seguito i tabellini delle due gare:

AUX AGNELLI - BEA CHIERI SSDRL 50-55
Parziali: 11-16; 26-34; 39-48.

AUX AGNELLI: Bassignano, Principe, Capelletti 4, Trono, Berardi 12, Gasparro (Cap) 6, Pizzacalla 8, Salvaggio 8, Varrone, Tola 8, Ghirardi ne, Aruga 4. All. Mazza, Ass. Vidili, Acc. Trono.

BEA CHIERI: Dieng 8, Procissi, Bozzone 4, Bianco 10, Ceriani 2, Taricco 9, Benedicenti (Cap) 18, Picchialepri ne, Simon 4, Zanatta, Moretti, Scalenghe. All. Bronzin, Acc. Moretti


BEA CHIERI SSDRL - TAM TAM 73-49
Parziali: 27-10; 46-19;

BEA CHIERI: Dieng 8, Procissi 4, Bozzone, Bianco 11, Molino, Ceriani 14, Taricco 5, Benedicenti (Cap) 24, Maistrello 1, Picchialepri, Moretti 5, Scalenghe 1. All. Bronzin, Ass. Di Bari, Acc. Moretti

TAM TAM: David, Nizza, Carena 6, Gallino (Cap), Tagini 4, Acanfora, Bonello 18, Carignano 5, Palma 5, Garello 4, Giacosa 30, Ranzani 44. All. Mastrocola, Acc. Carignano


LEOPARDI, PRIDE!

domenica 14 ottobre 2018

Serie D - BEA torna a casa e trova la vittoria!

BEA CHIERI SSDRL - DON BOSCO RIVOLI 80-70
Parziali: 24-20, 45-40, 65-52

BEA: Poggio 6, Benedicenti 5, Bianco V., Taricco 5, Barbero 6, Stiffi, Tagliano 10, Diop 4, Gile (K) 23, Bianco P., Zanatta, Caratozzolo 21. All. Bronzin, Ass. Allisiardi, Mussio. Acc. Grugnetti. 

D. B. RIVOLI: Petrossi, Costa 27, Zupo 15, Da Col, Bozzato 13, Ciraci, Filippone 1, Gatto, Bandini, Faloni 9, Magliano 5. All. Mangione, Acc. Bandini. 

L'aria di casa fa bene ai Leopardi. L'esordio al PalaCascinaCapello porta infatti alla prima squadra del progetto BEA Leopardi la prima vittoria stagionale, arrivata dopo una partita forse più sofferta del dovuto contro un'ostica ed esperta Don Bosco Rivoli. Non è bastato uno scatenato Costa (27 alla fine con ben 8 triple a referto!) per placare la voglia di vincere degli Arancioni, guidati da un capitan Gile quasi perfetto al tiro e da un Caratozzolo a tratti immarcabile, ben supportati da un gruppo dall'età media decisamente più bassa rispetto agli ospiti.

Sebastiano Gile
PH: Lary Simon
Alla palla a due coach Bronzin si affida a Poggio, Barbero, Caratozzolo, Gile ed al 2002 Tagliano, a cui coach Mangione risponde con Costa, Zupo, Bozzato, Bandini e Magliano. BEA sembra approcciare meglio la gara, e seppur con qualche errore di troppo prende in mano il punteggio sul 9-3 con il primo canestro di serata di Caratozzolo. Rivoli però dimostra subito di non essere venuta a fare da vittima sacrificale: i navigati Costa e Bozzati si prendono i compagni sulle spalle e recuperano punto su punto, i Leopardi perdono un po il bandolo della matassa e si complicano la vita, adattandosi troppo al compassato ritmo ospite e chiudendo la prima decina sul 24-20.
La panchina chierese prova ad alzare il volume dando spazio ai giovani, Taricco (2001), Benedicenti (2001) e Tagliano (2002) si scrivono a referto, sempre ben supportati dal talento di Caratozzolo, ma i problemi per i padroni di casa sono nella metà campo difensiva dove concedono troppo spazio agli ospiti, bravi a punire dalla lunga con Faloni (due volte), Zupo e Magliano. Alla pausa lunga le cose non sono cambiate di molto: +5 BEA.
Negli spogliatoi coach Bronzin prova a scuotere i suoi dopo un primo tempo piuttosto scialbo e la risposta sembra arrivare: la difesa si fa più attenta e finalmente recupera palloni importanti per far valere il maggior tasso atletico degli arancioni, Diop torna a far valere la sua presenza a centro area come aveva abituato nella scorsa stagione mentre Gile continua a tirare dalla lunga con percentuali stratosferiche (5/5 al 30') per l'allungo chierese: all'ultimo minibreak è 65-52.
Nell'ultima frazione Rivoli si affida al tiro di un Costa in serata di grazia, bravo a sfruttare qualche buco di troppo nella difesa di casa mettendo a segno da oltre i 6.75 tutti e 18 i punti ospiti della frazione. Sull'altra metà campo però BEA continua a trovare punti dal duo Caratozzolo - Gile, che scardina la zona messa in campo da coach Mangione e tiene quasi sempre il vantaggio casalingo oltre la doppia cifra, fino all'80-70 fissato da un 2/2 di Poggio dalla linea della carità.

Primi punti in classifica per gli arancioni, che ottengono una vittoria importante per morale e classifica, frutto però di una prestazione probabilmente ancora al di sotto degli standard a cui questo gruppo può ambire. Da sottolineare le prove positive del già citato capitan Gile, quasi infallibile al tiro dalla lunga contro la chiusa difesa ospite (alla fine 7/11 da tre), e di un Caratozzolo che si è presentato al suo nuovo pubblico mettendo in scena tutto il suo repertorio, segnando canestri tanto spettacolari quanto importanti in momenti chiave del match. 
Prossimo impegno per i chieresi la difficile trasferta in terra monregalese, in casa del B.C. Mondovì che negli anni si è sempre dimostrato piuttosto pericoloso tra le mura amiche. Non sarà facile, ma arrivare da una vittoria darà sicuramente la giusta carica ai Leopardi per preparare il match con la giusta mentalità.

LEOPARDI, PRIDE!


Under 13 Élite - BEA cade al fotofinish con Eridania

ERIDANIA BASKET - BEA CHIERI SSDRL 54 - 52
Parziali: 9-13, 20-26, 46-35.

"Sam" Viggiano
BEA CHIERI: Dispenza, Chialva, Viggiano 8, Bocco, Marasco 2, Pompei, Schirru 25, Griffo, Mazzardis 6, Ongaro 8, Spagnolo, Fogliato 3. All. Felletti, Ass. Mazzardis, Acc. Spagnolo. 

ERIDANIA: Chessa 6, De Ferrari 2, Di Marco, Vercellio E, Trucco Cogliati 12, Vercellio G 3, Rubatto 19, Boscia 2, Virgilio, Ferrero 5, Cellini 5. All. Stefanini. 

Seconda giornata di campionato per l’Under 13 Élite di coach Felletti, che affronta la prima trasferta stagionale in casa dell’Eridania. Le due squadre arrivano a punteggio pieno, e la prima frazione dimostra l'equilibrio in campo, con i Leopardi che comunque si scavano un piccolo solco di 4 lunghezze sui padroni di casa. Nella seconda decina, gli Arancioni provano l’allungo, ma qualche disattenzione sul finire del tempo non permette un guadagno significativo: BEA va all’intervallo lungo sul +6. 
Nella ripresa i Leopardi sembrano aver dimenticato la testa negli spogliatoi durante l’intervallo, i padroni di casa approfittano della situazione e piazzano un parziale molto importante, al quale la squadra cerca di rimediare nell’ultima frazione di gioco arrivando ad un solo canestro dal concretizzare la rimonta. 
Prima sconfitta stagionale per la banda di coach Felletti quindi, sul campo di un avversario di valore, che nella prima giornata aveva ottenuto una vittoria pesante. Un risultato che non mina il percorso dei Leopardi, ancora con qualche assenza importante. 
Prossimo appuntamento domenica 21 al PalaCascinaCapello contro L'OASI Laura Vicuna.


LEOPARDI PRIDE!

giovedì 11 ottobre 2018

Entra anche tu nel Leopardi Team!

Tra le tante novità di una stagione ai nastri di partenza c'è anche la formazione di una nuova squadra!
Il Leopardi Team sarà il sostegno economico del progetto Prima Squadra a BEA. Un gruppo di importanti marchi che da tempo credono in questo Progetto diventato sempre più grande e ambizioso.
La Prima Squadra è quella che ci rappresenta, la squadra di tutti i Leopardi. Per sostenerne il cammino ad un livello sempre più alto la semplice sponsorizzazione ha lasciato spazio ad un vero e proprio Pool con la convinzione che l'unione fa la forza ! Il format è appena partito e mira ad aggiungere molti partners commerciali sotto il logo LEOPARDI TEAM!   

Se vuoi farne parte anche tu contattaci!

LEOPARDI, PRIDE!


domenica 7 ottobre 2018

Serie D - BEA buca la prima e cade al Moncrivello

PGS REBA BASKET - BEA CHIERI SSDRL 58-50
Parziali: 11-15, 21-26, 33-38.

REBA: Happy, Ferrero Regis 5 (K), Sabou 6, Dabbene 14, Tallone, Maffucci 7, Pasquero 9, Gennari, Mancini, Marra 2, Ratto, Besco 15. All. Marco, Ass. Marra, Curri.

BEA CHIERI: Poggio 4, Segura 4, Benedicenti, Barbero 9, Taricco 6, Tagliano 12, Stiffi, Diop 1, Bianco V., Gile (K), Bianco P., Caratozzolo 14. All. Bronzin, Ass. Allisiardi, Acc. Monteleone. 

Anche la stagione 2018-19 inizia in salita per la prima squadra del progetto BEA Leopardi. Al PalaMoncrivello di Torino infatti dei Leopardi acciaccati e non in serata cadono di fronte alla neo promossa Reba Basket, brava a mettere in campo la giusta energia per mettere in scacco capitan Gile e compagni. Le non perfette condizioni fisiche di Gile e Poggio, l'assenza di Navone (lontano dal parquet per lavoro per un paio di mesi), e la giovanissima età media del roster non possono essere una scusante per prestazione offerta di fronte ad una squadra vogliosa e tenace, ma sicuramente alla portata degli Arancioni.

Nicolò Caratozzolo
PH: Lary Simon
Alla prima palla a due della stagione coach Bronzin si presenta con Poggio, Taricco, Caratozzolo, Gile e Diop, a cui coach Marco risponde con Ferrero Regis, Dabbene, Pasquero, Gennari e Besco. I primi minuti sono di studio, con ritmi bassi e pochi canestri da ambo le parti. Caratozzolo e Taricco provano a dare subito uno scossone alla gara firmando i primi 7 punti BEA, ma l'energia di quest'ultimo sfocia in tre falli che lo costringono in panchina già a metà primo quarto limitandolo per il resto della gara. Gli errori sono tanti su ambo le metà campo, BEA sembra poter avere qualcosa in più ma non riesce a dimostrarlo, divorandosi clamorosamente troppe occasioni per prendere il controllo della gara. Emblematico il 5/14 dai tiri liberi dei chieresi, fortunatamente seguiti a ruota dai padroni di casa, con la fiera dell'errore del primo tempo che termina sul 21-26 BEA.
La ripresa sembra seguire lo stesso copione. I Leopardi continuano a litigare con i ferri torinesi e ad essere poco continui nella propria metà campo, alternando buone difese a banali errori, puntualmente puniti prima da Dabbene e poi da Besco, spine nel fianco della difesa chierese.
Dopo un terzo periodo poco spettacolare ma equilibrato, nell'ultima frazione gli Arancioni si inceppano completamente. L'attacco diventa confuso e le poche idee dei minuti precedenti si annebbiano completamente, le distrazioni difensive si moltiplicano: Reba non si fa pregare e ne approfitta, ribaltando il punteggio e acquisendo il primo vantaggio della gara. Il classe 2002 Tagliano viene buttato nella mischia e strappa un paio di canestri pesanti, l'energia di Segura e Barbero sembra poter rimettere in carreggiata i Leopardi, che dal -8 arrivano al -4 a poco più di un minuto dalla sirena finale. Proprio sul più bello però un paio di scelte al tiro scellerate ed il fortuito infortunio occorso a Segura, uscito malconcio da uno scontro a rimbalzo, tolgono completamente BEA dalla gara. Gli ultimi secondi infatti servono solo a sancire il 58-50 finale.

Un risultato severo ma giusto per gli Arancioni, apparsi, nonostante le indubbie difficoltà, lontani parenti di quelli che hanno dimostrato di poter essere nella pre-season. Onore al Reba per la vittoria meritata, che sarà sicuramente di monito per la truppa di coach Bronzin: anche nella scorsa stagione l'inizio fu in salita, una sconfitta maturata analogamente contro un avversario simile, che si trasformò un insegnamento importante nell'esponenziale crescita culminata con il traguardo dei play-off.
Un traguardo per questa stagione ovviamente ancora alla portata, ma bisognerà tornare a lavorare con il giusto atteggiamento per non ripetere più quanto visto sul parquet torinese davanti al proprio pubblico: domenica 14/10 alle ore 19, finalmente il PalaCascinaCapello accende i riflettori. Ospiti di turno un altra neo promossa, il Don Bosco Rivoli, per un match che avrà le stesse difficoltà per i Leopardi, che avranno però dalla loro la forza del proprio pubblico, caloroso e rumoroso come ha dimostrato di poter essere.

LEOPARDI, PRIDE!

venerdì 5 ottobre 2018

Condoglianze Luca

La famiglia dei Leopardi si stringe attorno al dolore del nostro coach Luca Mussio e della sua famiglia per la scomparsa della nonna avvenuta nella giornata di ieri.
Tutta BEA è con te: condoglianze Luca.



giovedì 4 ottobre 2018

Under 18 Gold - Leopardi primi al "Borgo Vittoria"

Durante lo scorso weekend gli Under 18 Gold hanno partecipato al torneo "Borgo Vittoria" ospiti del Victoria Torino, primo vero appuntamento stagionale per il gruppo di coach Bronzin.
Sabato pomeriggio, i Leopardi hanno affrontato in semifinale la Pallacanestro Grugliasco. La partita, fin dall'inizio, è stata a senso unico: grazie ad un Benedicenti e ad un Taricco particolarmente in forma nella metà campo offensiva e ad un ottimo Ceriani, al primo vero esordio in arancione, sull'altra metà campo, il primo tempo si è chiuso sul + 20 BEA. Nella ripresa poi le rotazioni di coach Bronzin sono state efficaci: continui innesti freschi dalla lunga panchina a disposizione hanno favorito i ritmi alti della partita, mantenendo il vantaggio arancione sempre piuttosto ampio ed in continua espansione. Allo scadere del quarto quarto, il tabellone segna 74-43 a favore dei chieresi, che si aggiudicano così un posto in finale.
Quest'ultima si è disputata il giorno successivo contro Venaria, vincitrice il giorno precedente nell'altra semifinale con Victoria. Con l'esordio sulla panchina Under 18 di coach Di Bari i chieresi impongono subito un ritmo alto alla gara, con ampie rotazioni che mettono da subito tutti in ritmo, nonostante le pasanti assenze di Benedicenti e Taricco impegnati in Serie D.
Su tutti il 2002 Procissi si prende la squadra sulle spalle nella metà campo offensiva (saranno 31 alla fine per lui sul referto), che propizia il +10 BEA a fine primo tempo. Vantaggio ben gestito dai Leopardi in un secondo tempo dai ritmi più bassi, che a chiusura del match si aggiudicano il primo posto con il 64-50 finale.
Il gruppo promettente c'è, e i nostri ragazzi l'hanno ampiamente dimostrato in questo ultimo weekend di settembre. Non ci resta che augurare loro un buon inizio di campionato ed una grande stagione: in bocca al lupo Leopardi!

LEOPARDI, PRIDE!