venerdì 23 agosto 2019

Tanta esperienza per i nostri Leopardi: confermato coach Felice Di Bari

Per l'annata sportiva che è alle porte, lo staff tecnico dei Leopardi si prospetta di livello assoluto sul territorio. Questo anche grazie a coach Felice Di Bari, che per la stagione 2019-20 sarà impegnato come Senior Assistent dei gruppi Under 16 Gold e Under 18 Gold.

Arrivato a BEA l'anno scorso, dove ha guidato il gruppo Under 16, Felice è un allenatore esperto e capace, profondo conoscitore del territorio chierese e delle sue potenzialità cestistiche e che per questo ha scelto di sposare con entusiasmo il Progetto dei Leopardi.
Prima di arrivare in Arancione, una carriera quasi trentennale nel basket torinese, dove è riuscito a togliersi non poche soddisfazioni praticamente in ogni categoria. Dalla C-2 (l'attuale C-Silver), dove in più di un'occasione è arrivato alle finali per il salto nei campionati nazionali, alla Prima Divisione vinta per due volte, fino ai tantissimi campionati giovanili che lo hanno visto protagonista (e nei quali ha avuto tra l'altro come giocatore un giovanissimo Brian Sacchetti ndr), Felice si è sempre distinto sia per le indubbie doti tecniche che per il suo saper sempre creare gruppi coesi e corretti.
Una figura che arricchirà ancora non di poco lo staff tecnico dei Leopardi, mettendo al servizio di coach e soprattutto ragazzi un'esperienza e una capacità davvero fuori dal comune.

Il commento del DS Salvatore Morena:
In una sola stagione Felice è stato bravo a inserirsi nel tessuto BEA, sia tra i ragazzi sia nello staff. La sua esperienza e la sua grande passione saranno due leve su cui conto molto in un ruolo importante come quello del Senior Assistent. Abbiamo bisogno sia di una spinta ai più giovani dello staff sia di un collante per gruppi che tecnicamente sono sempre più competitivi, sono convinto che questa nuova figura sarà vincente, soprattutto grazie alle sua grandi qualità.

Le prime parole di coach Di Bari dopo il rinnovo:
Sono contento e orgoglioso di aver accettato questo nuovo ruolo nello staff di BEA. Quando sono arrivato qui la scorsa stagione ho trovato grandi potenzialità e un bell'ambiente, dove mi sono trovato bene fin da subito con tutti. La scelta di rimanere è stata quindi immediata e non potrei esserne più soddisfatto.

LEOPARDI, PRIDE!

giovedì 22 agosto 2019

Planet nuovo main sponsor della Serie D dei Leopardi!

Per la stagione sportiva 2019-20 la Prima Squadra dei Leopardi avrà un nuovo nome. Planet Smart City sarà infatti il main sponsor della formazione chierese che sarà al via del prossimo campionato di Serie D, rinnovando un sodalizio che dura ormai da anni.

Fondata nel 2015 da Giovanni Savio e Susanna Marchionni e presieduta dal fisico e imprenditore Stefano Buono, Planet Smart City è leader globale nell’edilizia abitativa intelligente a prezzi accessibili. La società progetta e costruisce quartieri e case di elevata qualità integrando soluzioni innovative architettoniche, digitali, ambientali e sociali che mettono le persone al centro per creare comunità e favorire le relazioni.
Planet Idea è la società del gruppo che studia soluzioni innovative e le integra in progetti immobiliari. L'attività viene svolta attraverso il Centro di Competenza di Torino, dove lavora un team multidisciplinare. Oltre ai due due progetti in via di realizzazione in Brasile, la società sta lavorando a progetti intelligenti con primari sviluppatori del settore immobiliare.
Planet Smart City ha sede nel Regno Unito, con uffici in Italia e Brasile e impiega oltre 300 persone. La società ha recentemente raccolto da investitori oltre 44 milioni di euro. Il piano di crescita prevede il lancio di 8 progetti residenziali su larga scala nei prossimi 24 mesi.

Una multinazionale del calibro di Planet ha scelto da anni di sostenere con entusiasmo il Progetto BEA Leopardi, condividendone a pieno valori ed obiettivi.
Il lavoro nell'ambito sociale, lo sport come strumento di integrazione, l'attenzione alla cultura sportiva sono pilastri fondanti della mission dei Leopardi che una realtà attiva e riconosciuta a livello globale sposa e integra da tempo. Dal settore giovanile, al Torneo Amici di Enrico, fino alla Prima Squadra arancio-nera, il legame tra le due realtà si rafforzerà ancora con questa nuova avventura.
La Planet BEA Chieri sarà al via del prossimo campionato di Serie D, ma sono tanti i progetti e le sfide che BEA e Planet affronteranno insieme, dentro e fuori dal campo, nel segno della continua innovazione che caratterizza entrambi i sodalizi.

Il commento dell'Amministratore Delegato di Planet Giovanni Calleri:
Lo sport è molto importante per le comunità, dai quartieri alle città e intere nazioni. Per questa ragione Planet supporta da tempo il Progetto BEA Leopardi con grande entusiasmo in ogni sua sfaccettatura. Siamo felici dalla prossima stagione di ampliare ancora il nostro già strettissimo rapporto.

Le parole del GM Salvatore Morena:
Planet è una realtà di altissimo livello che produce servizi di assoluta qualità. Il fatto che una multinazionale di questo calibro si sia interessata alla nostra comunità e al nostro modo di vivere lo sport è già di per sè un traguardo raggiunto. Abbiamo grandi stimoli perchè sappiamo di essere solo all'inizio di un percorso, con Planet e con Gigi ( Giovanni Calleri, ndr) abbiamo visioni comuni sull'approccio socio culturale allo sport, sul concetto di inclusione anche per i diversamente abili e sopratutto abbiamo in mente un corollario di iniziative e progetti che renderanno sempre più godibile e coinvolgente far parte della famiglia BEA Leopardi. 

LEOPARDI, PRIDE!

venerdì 16 agosto 2019

Una garanzia per i Leopardi più piccoli: confermato coach Simone Felletti!

Con estrema felicità reciproca continua il rapporto tra coach Simone Felletti e il Progetto BEA Leopardi!

Allenatore competente, appassionato e preparato, coach Felletti dopo una lunga carriera a San Mauro, è arrivato a BEA tre stagioni fa e fin da subito è diventato un tassello fondamentale per lo staff tecnico arancio-nero. Questo grazie soprattutto alla sua grande capacità di arricchire tecnicamente e umanamente tutti gli atleti che hanno avuto la fortuna di incontrare lui e la sua inconfondibile barba in palestra, mettendo sempre tutta la sua grande esperienza al servizio dei ragazzi e della loro crescita.
Capacità tecniche e tattiche ma anche e soprattutto umane ed educative, rendono Simone un profilo perfetto per seguire i Leopardi più giovani. Per il secondo anno di fila infatti seguirà da capo allenatore i gruppi Under 13 Elite e Under 14 Elite, una fascia di età fondamentale nello sviluppo dei ragazzi e in cui coach Felletti ha dimostrato negli anni di essere un vero e proprio specialista.
Nello staff tecnico di BEA rimane quindi un ottimo allenatore e una grande persona, che in questi anni nella famiglia dei Leopardi si è fatto apprezzare da tutti e che, per nostra fortuna, continuerà ad aiutare i nostri ragazzi nel loro percorso di crescita.

Il commento del GM Salvatore Morena
Simone è ormai parte integrante della famiglia dei Leopardi e riferimento nelle prime fasce del nostro settore giovanile, cui vogliamo dare grandi attenzioni. Simone ha grande esperienza, capacità e doti educative che lo rendono particolarmente adatto ai gruppi più giovani. Il suo ruolo, oltre che tecnico, è di grande importanza per il nostro staff team.

Le prime parole di coach Felletti dopo il rinnovo
Sono molto contento e orgoglioso che Salvatore e Stefano (Morena e Piccionne, rispettivamente GM e DS di BEA ndr) abbiamo deciso di puntare ancora su di me. Sarà il quarto anno qui a BEA, il secondo come coach dei gruppi di questa fascia di età che sono quelli che più mi motivano. Anche per questo scalpito dalla voglia di iniziare, tanto ho chiesto alla dirigenza di anticipare i raduni di una settimana, perché i ragazzi che seguirò meritano il massimo impegno. 
Vedo in BEA un progetto di crescita importante e ben definito, penso che i nomi che compongono lo staff tecnico della prossima stagione siano un segnale netto in questa direzione. Non posso che essere felicissimo di far parte di questo Progetto.

LEOPARDI, PRIDE!

mercoledì 14 agosto 2019

Coach Aldo Monteleone: un'istituzione per BEA!

Un pilastro del Progetto BEA, in campo e fuori, una figura storica per la pallacanestro a Chieri, dove ogni ragazzo che ha calcato un parquet si è preso almeno una volta una sua occhiataccia subito seguita da un consiglio prezioso o da un incoraggiamento. Non poteva essere diversamente: anche nella prossima stagione coach Aldo Monteleone sarà parte integrante dello staff tecnico BEA.

Chierese doc, Aldo è da anni un'istituzione nella sua città per quanto riguarda la pallacanestro e, sicuramente, anche per il mondo BEA. Alla nascita del Progetto dei Leopardi, il coach chierese è stato uno dei primi a scegliere di dare il suo apporto e mettere le sue grandi qualità, tecniche e umane, al servizio dei ragazzi in arancione.
Come nella passata stagione Aldo anche quest'anno sarà impegnato nel duplice ruolo di assistente allenatore del gruppo Under 20 e Team Manager della Prima Squadra, due ruoli in cui la sua esperienza è stata più che preziosa preziosa. Al di là dei ruoli sul campo però, l'impegno di Aldo non è quantificabile, rendendolo senza dubbio uno dei tasselli fondamentali del mondo dei Leopardi.

Il commento del GM Salvatore Morena:
Aldo è un istituzione a BEA e, più in generale nella pallacanestro chierese, e il suo ruolo va ben oltre il campo. Sarà ancora presente in Prima Squadra da Team Manager e in U20 da assistente, due ruoli che in questi anni ha interpretato con grande passione e qualità. In suo apporto andrà come sempre oltre, anche nella formazione dei nuovi dirigenti e nella gestione del Palasport che diventa sempre più complessa. Siamo ovviamente contenti che Aldo continui a credere nel Progetto di cui è sicuramente un pilastro!

Le parole di coach Monteleone dopo il rinnovo
BEA ha portato a Chieri un modo nuovo di fare pallacanestro, qui vedo organizzazione, progettualità, serietà con al centro i ragazzi e lo sport. Sono felice quindi di essere stato tra i primi a sposare questo Progetto e di continuare a farlo con l'entusiasmo di sempre, per essere parte ancora una volta alla crescita della pallacanestro nel chierese.

LEOPARDI, PRIDE!

giovedì 8 agosto 2019

Altro colpo per i Leopardi: benvenuto Matteo Pavone!

Quarto volto nuovo nel roster dei Leopardi, e quarta addizione di grande qualità.
BEA Chieri ssdrl è infatti felice di comunicare che per la stagione 2019-20 Matteo Pavone vestirà la maglia dei Leopardi.

Matteo è un'ala dinamica e con grandi doti tecniche, classe '97 e originario di Biella proprio come il suo compagno Edoardo Gatti con il quale ha condiviso gran parte del percorso giovanile nella prestigiosa Pallacanestro Biella. Anche per lui infatti numerose partecipazioni alle Finali Nazionali sotto la guida di un maestro come coach Federico Danna e nel 2014 l'esordio nel mondo senior in C-1 con la Cestistica Biella, formazione con i migliori giovani del vivaio biellese. 
Concluso un percorso nel settore giovanile laniero ricco di successi, nel 2016 Matteo si sposta a Torino per motivi di studio e si accasa alla Ginnastica Torino dove alla prima esperienza fuori casa è subito protagonista. L'annata conclusa con la salvezza dei "ginnici" anche grazie ai suoi quasi 16 punti di media a partita, che ne fanno di gran lunga il miglior marcatore della squadra, gli valgono la chiamata della Virtus Fossano in C-Gold per la stagione seguente.
L'annata è complicata, la squadra fatica ad ingranare ma l'ala biellese dimostra fin da subito di valere ampiamente la categoria, andando in più occasioni in doppia cifra. Alla fine anche grazie al suo contributo la squadra fossanese si salverà ai play-out (superando la Collegno di Scalzo, altro neo chierese). La scelta allora è quella di tornare alla Ginnastica in C Silver, dove assieme a coach Vassalli, Nicolucci e Gatti trascina la formazione torinese nella cavalcata fino al salto di categoria. I numeri incoronano Pavone come uno dei migliori giocatori della passata serie C: oltre 16 punti di media in regular season, divenuti poi quasi 20 nei play-off (miglior marcatore della post season) parlano di un realizzatore completo, ma non ci dicono il grande apporto che Matteo riesce a esprimere a tutto campo.
BEA quindi trova un'altro giocatore completo, talentuoso, giovane ma con già tanta esperienza in categorie superiori. Una pedina sicuramente fondamentale nello scacchiere di coach Vassalli, che già lo conosce e saprà sfruttare al meglio quello che potrebbe essere davvero un "crack" per la categoria.

Il commento del DS Stefano Piccionne
Matteo è stato un giocatore fortemente voluto da coach Vassalli, e quando abbiamo capito che sarebbe potuto venire a Chieri non abbiamo esitato a prenderlo. È un atleta sicuramente di un'altra categoria, che la scorsa stagione si è importo come uno dei migliori della C Silver dopo un percorso giovanile importante a Biella, una garanzia. Sicuramente la sua sarà un'addizione importante.

Le prime parole di Matteo da giocatore dei Leopardi
A Chieri ho trovato un progetto giovane e molto ambizioso, che penso abbia grandi margini di crescita e su cui penso si possa lavorare molto. Il fatto di trovare qui due miei vecchi compagni di squadra come Alessandro ed Edoardo (Nicolucci e Gatti ndr), oltre che coach Vassalli, ha sicuramente influito sulla mia scelta, ma più di tutto ho scelto un progetto in cui credo.
Non conosco benissimo il livello della Serie D, ma penso che la squadra di quest'anno abbia i mezzi e le possibilità per arrivare a giocare per qualcosa di importante. Starà a noi dimostrarlo.

LEOPARDI, PRIDE!

sabato 3 agosto 2019

Altra conferma in casa BEA: Jason Brito ancora in arancione!


Un giocatore arrivato l'anno scorso a metà stagione ma che in pochi mesi al PalaCascinaCapello abbiamo tutti imparato ad apprezzare per le sue giocate tanto spettacolari quanto efficaci e per le sue doti umane.
BEA Chieri ssdrl è felice di annunciare che anche nella prossima stagione Jasson Brito De Leon vestirà la maglia dei Leopardi.

Ala di 190 cm, originario di Santo Domingo, Jasson è un ala capace di giocare sia lontano che vicino a canestro grazie ad una forza fisica abbinata ad un bagaglio tecnico che lo rendono pericoloso in ogni zona del campo, sia in attacco che in difesa.
Dopo essere stato il grande protagonista della promozione in Serie D del Don Bosco Rivoli nel 2018, chiudendo la stagione da vero e proprio dominatore del campionato di Promozione con oltre 15 punti di media, "J", come è soprannominato dai compagni di squadra, è arrivato a BEA a dicembre della passata stagione diventando ben presto un tassello insostituibile nelle rotazioni chieresi. Duttilità, esplosività e tanto agonismo hanno reso Jasson un grande protagonista della passata annata, con il pubblico del PalaCascinaCapello che ha ammirato i suoi rimbalzi sopra il ferro, le sue triple ed i suoi canestri di forza nel pitturato.

Il commento del DS Stefano Piccionne
Jasson è un lottatore, ha grande forza fisica e mentale e ovviamente tanto talento. La stagione passata è stato in grado di alzare il livello del suo gioco, arrivando ai play off ad essere uno dei migliori protagonisti. Per noi è importante che abbia sposato al 100% il nostro progetto con tanto entusiasmo: sono sicuro che sarà fondamentale per la squadra.


Le prime parole di Jasson dopo il rinnovo
Quando sono arrivato qui a metà della scorsa stagione mi sono subito trovato bene, sia con compagni che con la società. Sono felice di poter rimanere a BEA e di poter dare ancora il mio contributo alla squadra, in una stagione in cui sono sicuro potremo fare molto bene.

LEOPARDI, PRIDE!

Max Pettenuzzo sposa il Progetto dei Leopardi!


Un'altra addizione di lusso per lo staff tecnico dei Leopardi, che per la prossima stagione si prospetta come di primo piano a livello regionale. Non può che essere così quando un coach del calibro di Massimo Pettenuzzo sposa il progetto BEA!

Originario di Asti, quarantanovenne, Max è sicuramente uno dei tecnici più preparati del panorama cestistico piemontese, con risultati in ogni categoria e in tutta Italia. Dopo gli inizi a fine anni '80 nell'astigiano, il coach è stato protagonista nei massimi campionati piemontesi e nazionali. Esperienze di primo piano nel mondo senior sia come assistente che come capo allenatore, dalla Serie D fino alla B-1 (anche da head coach), ma anche tanto giovanile e minibasket, dai campionati regionali a quelli di eccellenza, con tante società che negli anni hanno affidato a Massimo il ruolo di responsabile dei propri settori giovanili comprendendone le grandi doti tecniche e umane. Da Asti a Valenza, Domodossola, La Maddalena (Sardegna), Castelletto Ticino, Borgosesia, Lussana (Bergamo), Viterbo (Lazio), Montà, Castelnuovo Scrivia, Isernia (Molise) e Bra, ovunque sia andato Max ha messo in campo passione e competenza, costruendosi un curriculum con davvero pochi rivali. Il coach infatti possiede i massimi riconoscimenti anche in ambito federale, con la tessera da Allenatore Nazionale e da Istruttore Minibasket Nazionale.
La prossima tappa del viaggio in panchina di coach Pettenuzzo è quindi Chieri, dove sposa con entusiasmo il Progetto BEA Leopardi guidando il gruppo Under 16 che prenderà parte al campionato Gold. Un'allenatore di altissimo livello, che sicuramente saprà far crescere al meglio un gruppo talentuoso e con ottime prospettive. Un coach che alzerà ancora il livello qualitativo del Progetto dei Leopardi.

Il commento del GM Salvatore Morena
Max rappresenta uno dei punti di sviluppo/qualità del nostro settore tecnico. Il suo curriculum parla da solo e lo conferma tra i coach più preparati sulla piazza, e sono particolarmente felice che abbia scelto di sposare il nostro Progetto con entusiasmo. L' incontro con i nostri ragazzi è, in realtà, cominciato da qualche anno ai nostri camp estivi, e fin da subito tutti lo hanno apprezzato sia umanamente che ovviamente tecnicamente. Credo possa contribuire ad alzare il livello tecnico del settore giovanile BEA, con un  gruppo che sarà subito competitivo.


Le prime parole di Max come allenatore dei Leopardi

Sono molto contento di entrare a far parte del mondo BEA. Ringrazio Stefano e Salvatore (Piccionne e Morena, DS e GM di BEA ndr) che me lo permettono. Per me il basket è soprattutto passione e l'idea di poter continuare a vivere in un ambiente che trasuda amore per questo gioco mi stimola molto. Spero di riuscire a trasmettere questo sentimento ai ragazzi del gruppo Under 16 Gold che seguirò, sicuro che loro mi riempiranno della loro voglia di giocare e migliorare col basket. Non vedo l'ora di cominciare, quindi arrivederci a settembre.

LEOPARDI, PRIDE!

giovedì 1 agosto 2019

Un grande arrivo nello staff dei Leopardi: benvenuto coach Enzo Patrignani!

BEA vuole ogni anno crescere e migliore, con e attraverso uno staff sempre più preparato e che comprende e sposa al meglio la Mission del progetto.
Per questo oggi siamo particolarmente felici di annunciare che coach Enzo Patrignani entra nello staff tecnico dei Leopardi per la stagione 2019-20 e sarà alla guida della formazione Under 15 che sarà al via del campionato di Eccellenza, massimo livello nazionale.


Milanese di nascita, coach Patrignani dopo una carriera da giocatore che lo ha visto arrivare fino alle Serie B inizia la carriera da allenatore nel 1998 alla Beinaschese in Serie D, facendo subito capire di che pasta è fatto sfiorando la promozione in C-2 (l'attuale C Silver). C-2 che Enzo comunque raggiunge, spostandosi a Ghemme nella stagione 2000-01. Dopo si riavvicina al torinese, allenando a San Mauro (Serie D) nella stagione seguente e quindi arrivando a Settimo, dove si ferma fino al 2006 per allenare la prima squadra in Serie D e le giovanili bianco-blu. Nel 2004 torna a Beinasco, questa volta però in B femminile, e conquista subito il Titolo Piemontese per poi spostarsi nel 2006-07 sempre in B femminile alla blasonata Pallacanestro Torino.
Nella stagione seguente Enzo fa ritorno nella "sua" Settimo, per portare la prima squadra alla promozione in C Silver e allenare le giovanili, poi le giovanili di Carmagnola (dal 2010 al 2013), la Serie D di Rivalta (2013-2015) e poi ancora Settimo, dal 2015 ad oggi, dove segue la C Silver del sodalizio bianco blu e segue gruppi giovanili. Giovanili settimesi che nelle passate stagioni gli anno regalato ancora soddisfazioni, come il titolo regionale Under 20 2018 e la Coppa Piemonte Under 15 nello stesso anno.
Parallelamente poi, Enzo ha conseguito nel 2006 la tessera di Allenatore Nazionale.
Ora Enzo, pur rimanendo alla guida della Prima Squadra di Settimo, sposa con entusiasmo il progetto BEA, con la forte volontà di dedicarsi allo sviluppo dei più giovani. BEA inserisce nel suo organico un allenatore di grandissima esperienza, preparazione e carisma, che sicuramente alzerà notevolmente il livello tecnico di uno staff già di per se ottimo. Affidiamo i nostri ragazzi in ottime mani, in un campionato nazionale nel quale ancora una volta BEA rappresenterà tutto il suo territorio chierese.

Il commento del GM Salvatore Morena
Con l'addizione di Enzo al nostro staff tecnico aggiungiamo una persona ed un coach di primo piano, vincente ad ogni livello e con una enorme preparazione tecnica: arriva a BEA un allenatore top. Ancora una volta alziamo l'asticella, sia nel nostro staff sia con il campionato Under 15 Eccellenza che torniamo a disputare con l'obiettivo di esprimere il meglio della pallacanestro chierese confrontandosi con il meglio a livello italiano.

Le prime parole di Enzo come coach dei Leopardi
Sono contentissimo di affrontare l'avventura in Under 15 Eccellenza, dove ci confronteremo con le più importanti realtà del basket piemontese e ligure. Una sfida molto intrigante. Con Stefano e Salvatore (Piccionne e Morena, Direttore Sportivo e General Manager di BEA) esiste un grande rapporto di stima reciproca, sono anni che ci conosciamo e che cerchiamo con piacere di collaborare insieme. Cercherò di portare all'interno del gruppo entusiasmo ed esperienza per dimostrarci all'altezza di una grande sfida.

LEOPARDI, PRIDE!